A Novi Ligure nasce l’aperitivo a “6zampe” per dire “NO” all’abbandono degli animali

0
295

Dog Pride: il giovedì a Novi Ligure nasce l’aperitivo a “6zampe” per dire “NO”
all’abbandono degli animali. Animal’s Angels Onlus da appuntamento agli amanti degli
animali presso la Locanda del Santo Bevitore.

Con l’arrivo dell’estate si moltiplicano gli abbandoni di animali, gesti criminali che
riguardano oltre 100.000 cani e gatti all’anno e nascono in un contesto d’inciviltà
diffuso, dove vige il sistematico ripudio dei nostri “amici pelosi” dai locali pubblici,
dalle spiagge e dagli alberghi.

I cani e gatti fortunati hanno una famiglia che si prende cura di loro tutto l’anno, per
questo l’associazione per la cura, la sterilizzazione e la protezione degli animali di
strada Animal’s Angels Onlus ha organizzato per loro l’appuntamento “dell’orgoglio canino
e felino”. Occasione pubblica per dichiarare che siamo insieme a luglio come a settembre,
l’estate non cancella gli amici.

Inaugurazione giovedì 23 luglio 2009

Nel cuore del centro storico di Novi Ligure, in Via Roma (ang. piazza Carenzi),
l’aperitivo viene servito al tavolo accompagnato da una bella ciotola di acqua fresca per
l’eventuale “amico canino”. Nel dehor estivo della Locanda del Santo Bevitore questa è la
regola di civiltà che Gianluca Spinola, titolare del locale, sostiene in quanto grande
amante degli animali. Un’accoglienza che esiste tutto l’anno, anche nel locale invernale,
e che i numerosi frequentatori ben conoscono e apprezzano. Una bella anticipazione degli
interventi di questi giorni, da parte del Governo, per i turisti a “quattrozampe”.

L’accoglienza dei clienti, a due o a quattro zampe, è ora arricchita dalla presenza delle
volontarie “Animal’s Angels” che offriranno l’occasione per aiutare a distanza tutti i
randagi, gli animali abbandonati e le colonie feline del territorio.
Tutti i clienti potranno infatti decidere di contribuire in modo semplice e simpatico, una
piccola donazione o l’iscrizione annuale per sostenere le attività delle volontarie. Si
ricevono in cambio spille, adesivi, t-shirt e altri gadgets a sorpresa. Perché il primo
gesto per il cambiamento viene da ogniuno di noi. Manuela, Carol, Eleonora e tutte le
amiche animaliste vi aspettano!
Tutti i clienti a “6zampe” potranno essere immortalati e le foto pubblicate nella pagina
Facebook dell’associazione, un’apposita galleria che testimonierà ogni piccola grande
storia di affetto reciproco:
http://www.facebook.com/pages/Animals-Angels-Novi/73036734772

Sarà bello ritrovarsi a settembre sapendo di aver contribuito a fare in modo che non
manchi nessuno nei “ritratti di famiglia”, oltre ad aver aiutato i poveri animali
sopravvissuti all’abbandono (in genere sono purtroppo solamente il 20%). L’associazione
promuove anche adozioni e sterilizzazioni per affrontare il problema randagismo in modo
completo, un solo cane o gatto può mettere al mondo 70.000 cuccioli in soli 6 anni!
L’appuntamento settimanale “Dog Pride” è fisso il giovedì, dall’aperitivo a mezzanotte.

Mascotte della manifestazione è il piccolo “Santo”, così è stato ribattezzato il piccolo
cane nero ritrovato investito il 17 luglio 2009, poco dopo il brindisi per il varo
dell’iniziativa in oggetto. Il povero cagnolino, ritrovato da un Animal’s Angel sulla
statale vicino a Novi (Giovi), era ferito, abbandonato da tempo e afflitto da numerose
malattie e parassiti, il soccorso veterinario è stato immediato e di questo ringraziamo la
dott.ssa Nicoletta Boido. L’investimento del piccolo cane era avvenuto da poco e ha avuto
una testimone ed è stata avvisata subito l’Arca Novese, ritrovarlo subito è stato
impossibile a causa della sua fuga. Come prescrive la legge segue una denuncia di
ritrovamento ma anche per abbandono e per investimento senza prestare soccorso, reati
penali che vengono puniti dalle nuove leggi fino a e fino a 1 anno di reclusione con multa
da 1.000 a 10.000 euro. L’assenza di tatuaggio o chip, obbligatori per legge, rende in
questo caso complesso il ritrovamento di chi ha abbandonato, non disperiamo però perché
potrebbe essere riconosciuto da qualche cittadino che ne ha notato la recente scomparsa.
Oggi verrà effettuato l’intevento per curare la frattura al bacino e gli altri danni alla
zampa, seguiranno notizie sui progressi della sua guarigione e si spera di poterlo presto
affidare ad una nuova famiglia che ne apprezzi la bontà e la tranquillità.
Visto il ritrovamento congiunto le cure per il piccolo “Santo” sono a carico
dell’associazione Arca Novese con il contributo di Animal’s Angels Novi, sarà quindi il
primo animale abbandonato quest’anno a beneficiare di questa raccolta di fondi.
Per informazioni: animalsangelsnovi@gmail.com

Lascia un commento