Apre la nuova sede del Parco dei Monti Sicani, al via un accordo per esportarlo nel mondo

l commissario Luca Gazzara: parte il protocollo d'intesa con AIGAE (Guide Ambientali Escursionistiche della Sicilia), di cui è coordinatrice Violetta Francese

0
181

Sarà inaugurata domani (giovedì 9) la nuova sede del Parco dei Monti Sicani, in via Papas Francesco Vecchio a Palazzo Adriano (PA). All’incontro interverranno l’assessore al Territorio e Ambiente della Regione Siciliana Salvatore Cordaro, il sindaco e l’assessore al Territorio di Palazzo Adriano Nicolò Grana e Lino Cuttonaro, il commissario straordinario del Parco Luca Gazzara, la coordinatrice di AIGAE (Guide Ambientali Escursionistiche della Sicilia) Violetta Francese.

“Da circa un anno il Parco Regionale dei Monti Sicani – sottolinea Luca Gazzara – ha deciso di  essere protagonista nel panorama regionale non soltanto per la tutela degli ambienti naturali ma anche per le azioni di valorizzazione del territorio e soprattutto della Comunità del Parco”. Durante l’evento inaugurale sarà firmato il protocollo con AIGAE per esportare nel mondo le bellezze del Parco: “La stipula del protocollo d’intesa con l’Associazione Italiana Guide Ambientali Escursionistiche – spiega Gazzara – rappresenta un momento fondamentale di crescita culturale finalizzata alla maggiore consapevolezza delle risorse naturali che insistono nell’area che, con professionalità e rispetto degli ambienti, potranno essere fruite da turisti, appassionati, studiosi. Auspico che l’azione formativa di AIGAE coinvolga prevalentemente giovani del territorio che hanno deciso di non allontanarsi dalla propria terra, la Sicilia, ricca di storia, cultura e natura. La presenza all’inaugurazione dell’assessore Cordaro e dell’amministrazione comunale di Palazzo Adriano non può che dare ulteriore forza e autorevolezza al decollo dei Monti Sicani”.

La promessa della coordinatrice Violetta Francese è esportare nel mondo questo straordinaria parte della nostra isola: “Promuoveremo i Monti Sicani e creeremo una serie di attività legate all’educazione ambientale. È il quarto Parco Regionale dopo Madonie, Nebrodi e Alcantara a siglare questo tipo di accordo, che ci consentirà di sviluppare tecniche e metodi dell’interpretazione ambientale e culturale, dell’educazione ambientale, per il turismo sostenibile e la comunicazione. La collaborazione potrà sostanziarsi con attività culturali, formative, professionali, educative, interpretative, di animazione socio-economica, collaborazione a progetti europei, nazionali e/o regionali. L’obiettivo – – prosegue Francese – è valorizzare al massimo il Parco, incrementarne le attività naturalistiche e avere figure altamente professionali che possano operare nei Monti Sicani. Abbiamo una forte richiesta da parte di giovani che vogliono iniziare attività escursionistiche nel territorio e quest’area è importante sia per aspetti naturalistici ma soprattutto geologici. Nella valle del Sosio, ad esempio, c’è l’unico affioramento del Permiano in Sicilia”.

Lascia un commento