Al via il restauro dello storico caffé delle Mura

0
152
Lucca – I ponteggi da domani. L’inizio dei lavori fra una decina di giorni, ai primi di maggio. Dopo mesi di rinvio, parte il restauro del Caffè delle Mura, locale storico che nel giro di un anno diventerà un bar e un ristorante con uno chef di livello e, se Comune e Sovrintendenza daranno il via libero, anche di un sotterraneo agibile, magari per l’organizzazione di mostre d’arte.
 Ieri le transenne che delimitano il Caffè delle Mura, chiuso da anni, sono state rimosse ma solo per consentire lo svolgimento della festa della Libertà, con cui Lucca celebra l’affrancamento dalla dominazione pisana. Da domani, però, le transenne intorno al cantiere torneranno al loro posto e – annuncia Sauro Barsotti, della Barsotti costruzioni – inizierà anche il montaggio dei ponteggi: «Il nostro obiettivo – spiega l’imprenditore che ha vinto l’appalto indetto dal Comune per il restauro e la gestione trentennale del locale – è di riuscire a ultimare il lavoro per maggio dell’anno prossimo. In 12 mesi, insomma, invece dei quindici che il contratto ci dà per ultimare la ristrutturazione e aprire il locale. Così facendo, infatti, avremmo a disposizione tutta la stagione per lanciare il nuovo bar-ristorante, arrivando a settembre dell’anno prossimo pronti per affrontare l’inverno con un esercizio già affermato». L’idea di Barsotti è di riuscire anche a ottenere, in tempi rapidi, anche l’autorizzazione a intervenire negli spazi sotto il Caffè delle Mura (si parla di un progetto di 4 milioni di euro): «Sotto il locale ci sono spazi stupendi, comprese due corticelle che devono essere recuperate. Se riuscissimo ad avere rapidamente l’autorizzazione al recupero – spiega Barsotti – potremmo anche essere in grado di inaugurare questi spazi insieme al locale, fra un anno. Il tipo di restauro è, ovviamente diverso, ma noi potremmo anche mettere una squadra in più a disposizione dedicata solo ai sotterranei». Fra l’altro – ricorda ancora Barsotti – il recupero di queste zone sarebbe «solo il primo passo verso il recupero di un percorso di sotterranei che da piazzale Verdi (o addirittura dalla Pelleria) arriva fino al Caffè delle Mura. Per questo tipo di intervento, abbiamo presentato una manifestazione di interesse che è stata inserita nel Piuss, il piano per il recupero sostenibile del centro storico da finanziare con fondi comunitari, erogati dalla Regione». Il progetto di massima della Barsotti costruzioni – che prevede anche il recupero delle 4 casermette tra il Caffè delle Mura e piazzale Verdi – è stato accettato e inserito fra quelli per i quali il Comune ha chiesto l’accesso al finanziamento europeo: «Se riuscissimo a partire anche con questa operazione – osserva Barsotti – verrebbe realizzata una sorta di vetrina che anticipa non solo un percorso storico, artistico e architettonico della città, ma anche dei dintorni. Lungo questo percorso sotterraneo, i visitatori dovrebbero incontrare immagini, prodotti dell’artigianato, antiche botteghe che raccontano la migliore tradizione di Lucca».
I.B.  da “Il Tirreno”, 19 aprile 2009

Lascia un commento