Anche quest’anno il bramito del cervo sarà un vero e proprio evento della natura

0
583

Cervo su sfondo tramonto (Foto di Graziano Capaccioli)Anche quest’anno il bramito del cervo sarà un vero e proprio evento della natura ed un’esperienza eccezionale per moltissimi appassionati.
Oltre ai molti turisti che visiteranno il Parco nel periodo autunnale proprio per vivere l’emozione di ascoltare i bramiti del cervo nella foresta, circa 700 operatori si impegneranno per tre giorni nel più grande e completo censimento del cervo che si faccia in Europa.
Il Parco Nazionale, in collaborazione con le province di Arezzo, Forlì-Cesena e Firenze, il Corpo Forestale dello Stato, le Comunità Montane del Casentino e della Montagna Fiorentina e numerosi altri soggetti pubblici e privati, organizza, dal 24 al 27 settembre, il censimento del cervo “al bramito”, nell’ambito delle azioni di monitoraggio definite in base ai regolamenti regionali.
Chiunque lo voglia potrà richiedere di partecipare volontariamente ai tre giorni di censimento, affiancando gli esperti (tecnici dei vari enti, guardie forestali, ricercatori, censitori dell’URCA e di altre associazioni) nei rilevamenti che vengono effettuati nella prima parte delle tre nottate.

In ogni angolo della foresta, nell’assoluto silenzio e nel rispetto di tutte le specie, i rilevatori, suddivisi in coppie, lavoreranno per tre ore di ciascuna notte nell’intento di conteggiare i maschi di cervo che bramiscono, per poi risalire al numero totale dei cervi presenti nel territorio delle foreste casentinesi, che ormai hanno superato da tempo la quota dei 3000 esemplari.
Cerva (fotografia di Lorenzo Petralia)
“E’ un evento assai significativo – dicono i responsabili del Parco Nazionale – perchè un importante momento tecnico-scientifico teso alla conoscenza e protezione della fauna, diventa anche occasione di partecipazione, di educazione ambientale e di approfondimento culturale, nonché un’esperienza umana irripetibile per tutti gli appassionati. Vi saranno infatti seminari, convegni e visite guidate ma anche momenti di socialità, per avvicinare tra loro le varie categorie di persone che per motivi diversi hanno a cuore le sorti del cervo. Molte facoltà universitarie si stanno interessando per far partecipare i propri studenti, riconoscendo addirittura crediti formativi.”
Le iscrizioni al censimento possono essere fatte, entro il 14 settembre, esclusivamente on line all’indirizzo http://cervo.parcoforestecasentinesi.it; per ottenere le informazioni di dettaglio è attivo per tutti il forum http://cervo.forumfree.net.
“Il Parco – conclude il presidente Luigi Sacchini – crede molto nel coinvolgimento delle varie categorie sociali nelle sue attività istituzionali ed è per questo che nonostante le difficoltà economiche dovute ai continui tagli dei contributi da parte del Governo, continuerà a fare tutti gli sforzi per creare attività di studio, formazione ed educazione soprattutto sui temi più significativi come la gestione faunistica e quella forestale. Su questo fronte dunque non mancheranno le novità anche nel prossimo futuro.”

Lascia un commento