Impruneta, Linari Classic per celebrare Francesco Zanetti

0
178

Un appuntamento da non perdere quello con “Linari Classic”, il Festival internazionale di Musica da Camera in programma fino al 7 agosto nelle piazze più belle del Chianti e in location tra le più esclusive della Val d’Elsa.

Domani 4 agosto alle 19 presso la residenza privata “Villa Il Moro” a Impruneta, gli artisti internazionali giunti in Toscana per la settima edizione del festival renderanno omaggio al compositore volterrano Francesco Zanetti.
Musica e location esclusive: questo il binomio che fa del festival Linari Classic uno degli eventi di maggior successo dell’estate 2009.
Una delle caratteristiche fondamentali del Festival organizzato dal Direttore Artistico Airdrie Armstrong Terenghi è, infatti, l’aver “aperto” agli spettatori tutta una serie di luoghi solitamente non inseriti nel tradizionale circuito dei concerti di musica da camera, come la Pieve di Sant’Appiano, la residenza privata Van Maarle o il Castello di Volpaia. Aspetto, questo, particolarmente apprezzato non solo dal selezionato pubblico di olandesi e inglesi residenti nella nostra regione, ma anche e soprattutto dagli stessi toscani che riscoprono tra Firenze e Siena località affascinanti e inconsuete.

“Villa Il Moro” sarà quindi degna cornice per il concerto dedicato a Francesco Zanetti, il compositore toscano che a soli diciassette anni, nel 1754 divenne Maestro di Cappella a Volterra. Maestro di clavicembalo, organo e violino, compose un gran numero di lavori di musica sacra, ma anche di opera e musica da camera.
Per la prima volta gli artisti del festival avranno accesso ad alcuni dei suoi manoscritti originali e, presso la “Sala della Musica”, originariamente costruita per lo stesso Zanetti e da lui utilizzata, renderanno omaggio ad uno dei più importanti compositori toscani con un programma d’eccezione.

L’apertura della serata sarà infatti affidata alla “Sonata per Flauto” di Zanetti, seguita dalla “Sonata per pianoforte in C” maggiore di Galuppi e da musiche di Beethoven e Rossini, eseguite da artisti di fama internazionale come Matthew Wadsworth (liuto), Daniel Parkin (flauto), Gabriele Leporatti (pianoforte) e Giulia Nuti Amante (arpa).

A fine concerto, il pubblico ha la possibilità di incontrare i musicisti e partecipare ad una cena insieme a loro, avendo così l’ opportunità di vivere in prima persona l’atmosfera del “dopo concerto”.

Per informazioni e prenotazioni: tel. 327/2215301 www.linariclassic.com

Lascia un commento