Le piste ciclabili? Ma se nessuno le usa…

0
153

Torre del Lago – Tutti al mare in bici appassionatamente. Ma guai a usare la pista ciclabile per raggiungere la spiaggia. Sarebbe troppo sicuro e i ciclisti eviterebbero di fare da bersagli umani agli automobilisti che transitano lungo viale Kennedy che dall’Aurelia conduce al litorale. Pochi chilometri da urlo, tra semafori, auto parcheggiate in libertà, ingorghi e rallentamenti. Il rischio di incidenti stradali, con conseguenze gravi per i poveri, affaticati vacanzieri amanti della bicicletta, è altissimo. Eppure rinunciano a utilizzare le piste ciclabili realizzate, proprio per aumentare la sicurezza della strada, al margine della carreggiata per ampi tratti del viale che dal paese di Torre del Lago conduce al mare. Sarà perché la pista ciclabile non è asfaltata e costringe i ciclisti a un percorso al limite della pineta con il rischio che la polvere si depositi sulle ruote della bici, ma i cicloturisti non si rassegnano a viaggiare in sicurezza. Non li spaventa neppure la presenza di una pattuglia della polizia municipale, come è successo ieri mattina, o della polizia. Non hanno timore neppure delle misure più severe che da alcuni giorni possono essere applicate a chi commette violazioni al codice della strada mentre è in sella al velocipede. Invece avrebbero tanto bisogno di essere “educati”… Per evitare di dover piangere quando ormai è troppo tardi, dopo uno dei numerosi drammi della strada. E se l’educazione passa attraverso una multa o anche dalle parole di un agente che, paletta alla mano, ti dirotta lungo la pista ciclabile, ben venga qualche sanzione ogni tanto.

Lascia un commento