Giolfo e Calcagno, Kutufà: “Servono altri 180 giorni di Cig”

0
180

“Come sappiamo questa azienda è stata chiusa quasi un anno fa, sta quindi per scadere la cassa integrazione. La nostra richiesta odierna è quella di riuscire ad ottenere altri 180 giorni di cassa integrazione in deroga, per cercare nel frattempo, un acquirente per il sito capace di presentare un progetto di reindustrializzazione.”
kutufaGiorgio Kutufà, ha così commentato il risultato della riunione di questa mattina in Provincia con le istituzioni, i sindacati, i rappresentanti dell’azienda ed i lavoratori della Giolfo e Calcagno.
Presenti, oltre al Presidente della Provincia, il Sindaco di Livorno, Alessandro Cosimi, il Presidente dell’Autorità Portuale, Roberto Piccini, rappresentanti dei Sindacati e dei lavoratori, l’Assessore al lavoro della provincia, Ringo Anselmi e l’assessore al Bilancio del Comune di Livorno, Valter Nebbiai.
“Dato che la localizzazione dell’azienda – prosegue Kutufà – è in area portuale, è stata importante la presenza anche oggi del Presidente dell’Autorità portuale il quale ha prospettato l’ipotesi di lavori che rendano più funzionale il sito aziendale.”
“Ovviamente – ha concluso Kutufà – questa opportunità rimane comunque condizionata da un progetto che preveda il reimpiego di tutti i dipendenti. Questo infatti è l’obiettivo che, come Istituzioni e Sindacati, ci poniamo. La presenza dei vertici Istituzionali cittadini testimonia, ancora un volta, la volontà di fare tutto il possibile per cogliere questo risultato.”

Lascia un commento