Colpo allo scalo merci

0
128

Clamoroso colpo su commissione nella notte al parcheggio dello scalo ferroviario di via Cairoli. Tre bilici di una ditta di autotrasporti contenenti presse di cellulosa che lunedì mattina avrebbero dovuto rifornire aziende cartarie della Piana sono spariti nel nulla. Ad agire molto probabilmente un gang di professionisti del crimine che – approfittando dell’assenza dei camionisti e della mancanza di telecamere e di servizio di vigilanza all’interno del parcheggio – si sono impossessati degli autoarticolati e del loro contenuto. Un colpo che complessivamente ha fruttato oltre 200mila euro e su cui sta svolgendo accertamenti la polizia ferroviaria. A dare l’allarme è stato proprio il titolare della ditta di autotrasporto che gestisce anche la piazzola di sosta. Erano le 10 quando si è accorto che i tre camion con rimorchio carichi di balle di cellulosa del peso di svariati quintali per un importo complessivo di 30mila euro si erano volatilizzati. Evidentemente i pendolari del crimine, che probabilmente hanno usufruito di un basista in zona, hanno studiato il colpo nei minimi particolari. Sapevano che il piazzale era incustodito e non c’erano monitor e telecamere in grado di riprenderli. Hanno agito indisturbati forzando lo sportello lato guida e dopo aver messo in moto gli autoarticolati sono partiti senza dare troppo nell’occhio. Perchè la zona è scarsamente illuminata, non ci sono abitazioni vicine ed è facile nel cuore della notte imboccare la circonvallazione praticamente deserta e sparire nella notte attraverso strade secondarie nascondendo, prima che sorga il sole, i bilici rubati e provvedendo a rivendere la cellulosa. Attraverso il numero di targa dei camion e l’eventuale transito sulle arterie stradali sarà possibile arrivare al ritrovamento dei mezzi e all’individuazione dei possibili responsabili. Un’indagine che si preannuncia lunga, complessa e di difficile soluzione.

(da “Il Tirreno”, 8 nov.09)