Al Teatro Rosini di Bucine con lo spettacolo “Storie quasi vere” de Les trois comò

0
516

L’universo scritto e quello orale si incontrano giovedì 25 febbraio, alle ore 21,15 al Teatro Rosini di Bucine con lo spettacolo “Storie quasi vere” de Les trois comò. Les trois comò è un progetto musicale che nasce dalle esperienze dei suoi componenti: dalla musica barocca al jazz, dal pop alla musica medievale e rinascimentale, dal repertorio popolare e la tradizione orale alla composizione contemporanea.
Il gusto mediterraneo si fonde con la cultura classica e la musica d’autore del Novecento; ballate e racconti, storie e danze, filastrocche e ninne nanne, dalla tarantella barocca alle arie classiche dell’ottocento europeo. Non musica popolare nel vero senso della parola né tanto meno musica leggera; una world music attenta alla composizione colta quanto a quella rurale, strumenti classici e popolari in un insieme capace di trasformare un’idea creativa nella concretezza dell’esperimento musicale. Il suono de Les trois comò raccoglie il gusto e la storia musicale colta e tradizionale; per questo motivo, i brani più o meno noti che Les trois comò interpreta, assumono una dichiarata sintesi tra i due universi, lo “scritto” e “l’orale”.
Lo spettacolo in programma giovedì fa parte della stagione 2010 del Teatro Rosini di Lucignano che quest’anno “cercherà di accontentare ogni tipo di pubblico. Al suo interno molti sono i linguaggi adoperati – spiega il direttore artistico Gianni Mutarelli, dell’Associazione Culturale “Velluto Rosso” – si va infatti dalla storia del teatro comico italiano, “Il Morir dal Ridere!” di Gianfranco Pedullà e Nicola Rignanese che ha aperto la stagione, alla musica popolare e di ricerca di “Le Trois Comò”, che con sonorità tradizionali racconteranno la tradizione italiana sonora. Non mancheranno le commedie anglosassoni, la storia italiana, con “Al Cuore dello Stato”, una produzione di Velluto Rosso, e un classico per chiudere, il 22 aprile: “La Mandragola”, messa in scena dal Circolo del Teatro per la regia di Attilio Vergni. Nei tre mesi della rassegna teatrale – conclude Mutarelli – si cercherà di coltivare e sviluppare la cultura del teatro offrendo alla città spettacoli di generi diversi sui quali il pubblico stesso sarà chiamato, alla fine di ogni serata, a esprimere le proprie opinioni e le proprie osservazioni, oltre al gradimento. Tutto questo potrebbe essere il preludio alla stagione invernale 2010/2011”.

Prezzo biglietto € 7,00
Per informazioni: 338 9683452

Lascia un commento