Al Teatro di Anghiari “Altro piccolo progetto domestico” con Ambra Senatore

0
696

Il corpo, uno spazio, un desiderio, delle mancanze, delle domande, la risorsa dello scambio, un progetto mobile, l’imprevisto, forse una cipolla, un po’ di buona sorte. Con alcuni ingredienti scelti, con altri che si manifestano nel presente, viene proposto un punto di vista, tentando di rimanere semplice, modificando un poco le distanze da eventi consueti. Vengono presentati piccoli atti raccolti via via, spostandosi lievemente dalla loro possibilità di essere narrativi per traslarli su un piano più ambiguo ed umoristico. La preparazione di una ricetta dà il tempo all’azione: in una cucina una solitudine cerca l’incontro giocando a citare ed infrangere modelli stereotipati di bellezza. Ambra Senatore venerdì 27 marzo alle ore 21.15 sarà al Teatro di Anghiari con lo spettacolo “Altro piccolo progetto domestico”. Ambra Senatore, giovane coreografa e danzatrice torinese, è una delle più affascinanti, travolgenti, ironiche danzatrici contemporanee, figura di spicco della danza internazionale, che in questa occasione si cimenta col racconto divertito e surreale del pianeta donna. Giocando a citare e infrangere i modelli e gli stereotipi della bellezza e della femminilità domestica, Ambra Senatore ci trascina in un dittico che esplora il corpo e il desiderio, spesso maldestro, di incontrare l’altro. Eda, una donna in situazioni al limite del surreale, tra solitudine, anelito al riconoscimento da parte dell’altro, compressione, esplosione, tenerezza, inquietudine e desiderio di leggerezza. Coreografa e danzatrice, Ambra Senatore lavora nell’ambito del teatro di danza in Italia e in Francia dal 1997. Dopo alcune esperienze di creazione collettiva dal 2004 è autrice di assolo. Ha concluso un dottorato sulla danza contemporanea in Italia e collabora all’insegnamento di Storia della Danza presso il DAMS di Torino e presso l’Università Statale di Milano. Ha vinto con il progetto “Passo” il Premio Equilibrio 2009 dell’Auditorium della Musica di Roma.

Ingresso 10 € (intero) 5 € (ridotto) (soci Teatro)

Il teatro fa parte de La Rete Teatrale Aretina che da anni realizza il proprio progetto all’interno di un percorso di formazione, distribuzione e produzione dello spettacolo dal vivo (teatro, musica, danza) e che mette in rete 7 teatri, 6 compagnie, molti Comuni e vari Istituti scolastici.

Per informazioni e programmi completi delle stagioni teatrali www.reteteatralearetina.it