21 milioni di euro per risanare il territorio dai danni dell’alluvione

0
717

Lucca – Arrivano 21 milioni di euro dalla Regione Toscana per risanare il territorio dai danni dell’alluvione dello scorso dicembre. La giunta regionale, infatti, ha deliberato lo stanziamento di 48,7 milioni di euro per tutte le province colpite dall’evento calamitoso per effettuare interventi urgenti e prioritari, finalizzati alla messa in sicurezza delle aree a maggior rischio idrogeologico.

Dei 67 interventi che interessano il territorio regionale, 26 riguardano la provincia di Lucca. Di questi, 16 opere vedono l’amministrazione provinciale coinvolta anche come ente attuatore, sia per le opere idrauliche (6), sia per la sistemazione idrogeologica (10). I restanti interventi saranno attuati da altri enti.

«La Regione Toscana – sottolinea il presidente della Provincia, Stefano Baccelli – ha fatto quello che aveva promesso, finanziando il piano di ripristino delle aree colpite dall’alluvione di Natale. Uno stanziamento molto importante per il nostro territorio, al quale viene assegnato quasi il 50 per cento del totale dei fondi a disposizione. Ci permetterà di effettuare, già entro i mesi estivi, alcuni interventi fondamentali per la salvaguardia e la messa in sicurezza del territorio. A fronte di questo risultato, però, si riscontra la carenza e la lentezza dell’erogazione dei finanziamenti da parte del Governo, per procedere, in particolare, agli indennizzi a favore di famiglie e imprese, nonché alla copertura delle somme urgenze».

«Per gli stanziamenti a favore di privati e aziende – prosegue -, è stata convocata a Firenze, martedì prossimo, una riunione nella quale dovrebbero essere definite le modalità di erogazione dei fondi».

INTERVENTI URGENTI DELLA PROVINCIA SUL SERCHIO
– Opere di consolidamento e adeguamento delle arginature sulla destra del fiume, da Ponte San Pietro alla confluenza del torrente Contesora (4,6 milioni di euro);
– Opere di consolidamento, adeguamento e tenuta idraulica delle arginature del torrente Contesora, nel tratto compreso tra la strada statale Sarzanese Valdera (3 milioni di euro);
– Rinforzo dell’arginatura sinistra del torrente Certosa dal ponte sulla Sarzanese all’argine traverso (100mila euro);
– Riprofilatura e risagomatura di tratti del Rio Cerchia, per circa 2 chilometri (150mila euro).

ALTRI INTERVENTI DELLA PROVINCIA SUL SERCHIO
– Opere urgenti – già effettuate – per il ripristino delle condizioni di sicurezza a seguito dell’evento, nei luoghi interessati dalla rottura dell’argine (1 milione 564mila euro);
– Indagini geofisiche e geotecniche sugli argini del fiume nei tratti prioritari in provincia di Lucca (325mila euro).

INTERVENTI SULLA VIABILITA’ REALIZZATI DALLA PROVINCIA
– Consolidamento della frana sulla Sp 47 di Canottola in località Casa Zenoni, nel comune di Villa Collemandina (600mila euro);
– Consolidamento della frana sulla Sp 48 Due Ponti, nel comune di Villa Collemandina (400mila euro);
– Stabilizzazione della Sp 20 Calavorno-Campia, in località Fiattone, nel comune di Gallicano (200mila euro);
– Consolidamento della frana che ha interessato la Sp 52 di Magliano, in località Magliano-Varliano, nel comune di Giuncugnano (400mila euro);
– Consolidamento movimento franoso interessante la Sp 16 di San Romano in Garfagnana in località cavezza di Naggio, nel comune di San Romano (100mila euro);
– Consolidamento del movimento franoso a monte della Sp 12 in località Bivio per Capanne di Sillano (150mila euro);
– Sistemazione dei versanti lungo la strada provinciale di Arni, nel comune di Seravezza/Stazzema (un milione di euro);
– Consolidamento del versante e regimazione delle acque sulla Sp 9 in località Risvolta, nel comune di Stazzema (150mila euro);
– Consolidamento frana sulla Sp 9 in località Marcaccio, nel comune di Seravezza (150mila euro);
– Consolidamento della frana sulla Sp 42 in località Fornetto nel comune di Stazzema (150mila euro).

INTERVENTI EFFETTUATI DA ALTRI ENTI
– COMUNE DI CASTELNUOVO – Opera di consolidamento della frana a monte dell’abitato di Pasquigliora, nel comune di Castelnuovo Garfagnana (2 milioni 784mila euro);
– COMUNE DI CASTIGLIONE GARFAGNANA – Consolidamento della frana a monte e a valle della Sp 72, nel territorio di Castiglione Garfagnana (1 milione 668mila euro);
– COMUNE DI COREGLIA ANTELMINELLI – Consolidamento della frana a valle della strada comunale di Lucignana (700mila euro);
– COMUNE DI FOSCIANDORA – Consolidamento della frana sulla strada comunale in località Madonna della Stella (120mila euro);
– COMUNE DI PESCAGLIA – Consolidamento della frana sulla strada comunale di Villa a Roggio (400mila euro);
– COMUNE DI BAGNI DI LUCCA – Consolidamento della frana in località Campiglia Alta (150mila euro);
– COMUNE DI CAMPORGIANO – Consolidamento delle frane che hanno interessato la viabilità comunale (530mila euro);
– COMUNE DI MOLAZZANA – Consolidamento della frana sulla strada comunale di Promiana (145mila euro);
– COMUNE DI CAREGGINE – Consolidamento della frana sulla strada comunale di Pierdiscini (865mila euro);
– COMUNE DI STAZZEMA – Consolidamento di varie frane che hanno interessato la viabilità comunale (700mila euro).

Lascia un commento