Viareggio, incrocio fatale. Gli abitanti della zona: “Basta!!”

0
211

Ieri a Viareggio all’incrocio di viale Zara con la via Don Bosco, l’ennesimo grave incidente automobolistico.
Un furgoncino guidato da un lavoratore immigrato ha investito un ciclomotore riducendo il conducente in gravi condizioni.
Come sempre l’alta velocità e il non rispetto delle regole sono state la causa dell’impatto, anche se oramai questo incrocio chiamato l’incrocio della morte ha visto troppi incidenti.
La segnaletica orizzontale è inesistente e il cartello di stop è troppo alto e troppo decentrato e si vede male, ma questa situazione dura ormai da anni.
Gli abitanti della zona si chiedono quanti morti e quanti feriti ci vogliono perchè le autorità competenti prendano provvedimenti.
Ma alla vergogna dell’abbandono della sicurezza del cittadino lasciato in balia della dea bendata si aggiunge allo scandaloso comportamento dei Vigili Urbani, sempre in ritardo, spesso non rispondono alle telefonate, giungendo sul luogo di un incidente sempre troppo tardi arroganti e scontrosi, quasi seccati di dover fare il loro dovere.

Forse è più utile fare la passeggiata sotto il sole o fermarsi a chiaccherare con gli amici al bar, come se si dimenticassero che sono loro al servizio del cittadino e non viceversa.

Adesso i cittadini si sono seccati e dicono basta a questa situazione.

Il Sindaco di Viareggio – ci dicono – provveda a fare ripristinare la segnaletica sia orizzontale che verticale (alcuni segnali sono messi al contrario) oltre che far recuperare ai Vigili Urbani il rapporto con i cittadini che siano più solerti nel loro lavoro che non consiste solo nel riempire con le multe le casse del comune.

Lascia un commento