Sanità all’Elba, la ‘non-risposta’ dell’assessore oggi in Commissione

0
623

Firenze – Le carenze e le disfunzioni dell’ospedale di Portoferraio e l’oscuramento sui pc elbani della Asl 6 di Livorno del sito di Tirreno Elba News all’inizio di ottobre, proprio in concomitanza con il maxicorteo di protesta che portò in piazza migliaia di persone e del quale TeNews trasmetteva la diretta: è su questi temi che l’assessore al diritto alla salute Daniela Scaramuccia era chiamata stamani in Commissione Sanità del Consiglio regionale a rispondere a tre interrogazioni presentate dai Consiglieri regionali del Pdl Marco Taradash e Stefano Mugnai (Vicepresidente proprio della Commissione sanità).

E per presentarsi l’assessore si è presentata, certo. Però: «Tra parlare e rispondere – puntualizzano Taradash e Mugnai – c’è una bella differenza. E in effetti Scaramuccia, a cinquanta giorni dal maxicorteo che ha portato in piazza migliaia di elbani, ci ha presentato a mo’ di risposta una disamina di tutti i problemi e di tutte le sofferenze cui è soggetto il sistema-salute all’isola d’Elba. Quelli, grazie, ma li conoscevamo. Le nostre interrogazioni puntavano a ottenere ipotesi risolutorie, non una presa d’atto di uno stato di cose che relega la sanità elbana in serie B rispetto al resto del territorio regionale».

Eppure le domande avanzate dal Pdl erano puntuali. Nell’interrogazione 440 si chiedevano soluzioni per l’ortopedia, la pediatria, il materno-infantile e la chirurgia dell’ospedale di Portoferraio nonché per gli organici di personale nella struttura medesima, mentre nella 345 si chiedevano spiegazioni anche in merito alla camera iperbarica, alle liste d’attesa, alla riduzione dei posti letto… insomma, cose concrete. «Non altrettanto – chiosano Taradash e Mugnai – lo sono state le risposte dell’assessore che ha prospettato idee vaghe, per di più prive di scadenze temporali o di modalità applicative. Con buona pace di quanto richiesto dai comitati e dagli elbani tutti».
Capitolo a sé era poi quello dell’oscuramento di TeNews sui computer della Asl 6 dei presidi elbani. Qualcuno l’aveva trovato quanto mai ‘opportuno’, ma su questo Scaramuccia ha respinto ogni ipotesi di volontà censoria da parte della Asl 6 rispetto alla grande manifestazione elbana del 7 ottobre scorso. Il servizio, per altro, era stato ripristinato alcuni giorni dopo.

Lascia un commento