Cento universitari a Camaldoli si confrontano sui discorsi del Papa

0
119

Si ritroveranno nel silenzio di Camaldoli, nell’anno del suo millenario, con la consapevolezza che questo “È il tempo di osare”. Sono 100 giovani universitari della diocesi di Arezzo-Cortona-Sansepolcro chiamati a convegno per tentare un’ermeneutica adeguata dell’insegnamento del Santo Padre ad Arezzo e Sansepolcro nella sua visita pastorale dello scorso 13 maggio. A guidarli in questo percorso saranno tre cattedratici di fama nazionale quali Luigi Alici, Severino Dianich e Paolo Nepi. La tornata accademica è stata organizzata dall’Azione Cattolica, ACLI, MCL, FUCI e la Pastorale Giovanile della diocesi di Arezzo-Cortona-Sansepolcro.

“Il Papa – spiega l’arcivescovo Riccardo Fontana – venendo da noi il 13 maggio, ha detto parole particolarmente significative per tutta Italia. In modo particolare facendo riferimento alla necessità di un impegno a costruire la ‘città dell’uomo’ a immagine della ‘città di Dio’. Questo convegno vuole avviare nei mesi successivi un percorso in questa direzione”.

La giornata vedrà alternare workshop, lavori in assemblea e relazioni. In particolare il professor Luigi Alici interverrà sul tema “Dalla sfiducia alla responsabilità per il bene comune”, mentre il contributo del prof. Severino Dianich si svilupperà sull’interrogativo “Quale Chiesa per questo tempo?”.