Turismo, salvati da ferragosto

0
170

Pisa – La crisi morde, ma il turismo pisano prova a reggere. Una sfida durissima, con questa congiuntura. Secondo le prime sensazioni sembra sia andata meno peggio del previsto, grazie soprattutto al Ferragosto. Bisogna premettere che il segno negativo, con questi chiari di luna, resta inevitabilmente davanti un po’ a tutte le voci di inizio agosto: quelle delle prenotazioni (-1,6% di italiani e -3% di stranieri) e quelle degli arrivi (-3,7%). Numeri che non possono fare piacere, ma di questi tempi bisogna accontentarsi.
La capacità di tenuta del sistema, a Pisa e provincia, emerge invece dal +0,2% delle presenze, ovvero la densità di permanenza nelle oltre 1.000 strutture ricettive, come ha spiegato l’assessore provinciale al turismo Salvatore Sanzo. Tutte queste cifre, basate su interviste agli operatori di inizio mese, non potranno che subire modifiche per quello che sarà stato l’andamento della seconda parte di agosto, da Ferragosto in avanti.

Lascia un commento