Padova, l’ultima produzione del Tam Teatromusica, ossia “PICABLO dedicato a Pablo Picasso”

0
635

Padova – Secondo appuntamento in cartellone per la 16a edizione di Contrappunti, la rassegna di teatro, musica e danza promossa e organizzata da Tam Teatromusica al Teatro delle Maddalene di Padova, con la collaborazione dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Padova, della Regione del Veneto e di Arteven, e il sostegno del Ministero per i Beni e le attività culturali.
In scena dal 16 dicembre al 22 dicembre alle ore 21 (domenica 18 dicembre alle ore 17) l’ultima produzione del Tam Teatromusica, ossia “PICABLO dedicato a Pablo Picasso”, spettacolo che ben si inserisce in Contrappunti 1_RAM, all’insegna dei nuovi linguaggi del contemporaneo. Selezionato al festival Sguardi Venezia 2011 e al Premio Off Teatro Stabile del Veneto, Picablo rappresenta l’arte della trasformazione e della scomposizione, proprio come il cubismo di Pablo Picasso: al centro, la pittura e le opere dell’artista spagnolo. Sul palco Flavia Bussolotto e Alessandro Martinello; l’ideazione è di Michele Sambin, che ne ha curato anche la regia, le immagini e i suoni (assieme a Kole Laca, Luca Scapellato, Davide Sambin), la scrittura scenica è di Pierangela Allegro, mentre le video animazioni portano la firma di Raffaella Rivi.

Pablo Diego Josè Francisco Juan Maria Cipriano Clito Patricio sono solo alcuni dei tanti nomi di Picasso. Il Tam li ha considerati l’indizio di una personalità sfaccettata e multiforme della quale ha ricercato i motivi ricorrenti e le invenzioni straordinarie, fino ad accorgersi che gli sarebbe piaciuto mettere in scena la sua pittura. All’inizio è un vecchio Picasso quello che dal suo studio ci guarda. Lentamente andrà indietro nel tempo fino a tornare bambino… È nello studio del pittore che tutto ha inizio, è lì che i quadri prendono vita, vengono interpretati abitati e trasformati. È nello studio che avvengono scoperte e rivelazioni che ci portano fuori in spazi aperti in compagnia di saltimbachi e tori, ballerine, colombe, arlecchini e toreri…

Giocano tra loro i due protagonisti nello studio del pittore, manipolano, ricompongono, reinterpretano, danno vita scenica ai tanti quadri dipinti da Picasso. Il desiderio è che ogni spettatore sappia lasciarsi coinvolgere da uno spettacolo che volutamente lascia aperta la porta dell’immaginazione, perché ognuno entri e giochi a suo modo. Perchè nel Picablo di Tam Teatromusica non c’è nulla da capire, molto da sentire.

Il calendario di questa prima parte della rassegna Contrappunti prosegue a gennaio con uno spettacolo di Tam Teatromusica che dal 2007, anno della sua produzione, ha riscosso un grande successo sia in Italia che all’estero: “Anima Blu” dedicato a Marc Chagall, vincitore del Premio Eolo Awards 2008 per il miglior spettacolo di Teatro Ragazzi italiano e del Premio Festival Feten 09 – Gijon (Spagna) per la migliore scenografia. Anima Blu è un viaggio nella poesia e nell’emozione dei quadri di Chagall, accompagnato e generato dalle suggestioni videoartistiche, dal ritmo e dalla musicalità del gesto in forma coreografica. A conclusione della prima parte della rassegna, “Circoparola”, prodotto dalla compagnia Pantakin Circo Teatro. Spettacolo che mette a confronto il linguaggio circense con alcuni interpreti dell’arte contemporanea, come la coreografa Silvia Gribaudi e lo scrittore-drammaturgo Tiziano Scarpa. Sono tutti spettacoli che prevedono anche una visione pomeridiana, per portare insieme a teatro anche i più piccoli e le famiglie.

Lascia un commento