Scudo fiscale, Di Pietro: “Un provvedimento criminale di un Parlamento mafioso” Schifani e Fini: “Quanto detto da Di Pietro è falso, inaccettabile e offensivo”

0
252

s_aula_dabancogoverno_01Il leader dell’IdV, l’ex pm Antonio Di Pietro, sullo scudo fiscale aveda detto che è “Un provvedimento criminale di un Parlamento mafioso”. Frasi forti e ad effetto.
Tanti forti che sono Schifani e Fini, in una nota congiunta, a contrastare l’affermazione del leader dell’IdV dicendo che quanto detto dal parlamentare molisano è “del tutto inaccettabile”, “falso e offensivo”. “Il Parlamento, sede della rappresentanza nazionale , è il presidio del nostro sistema democratico e delle libertà di tutti i cittadini. Le sue scelte, indipendentemente dal giudizio di merito che ciascuno ne può dare -dice la nota – costituiscono in ogni caso espressione della sovranità popolare”.

Ed il Partito Democratico?
Parla per bocca della Finocchiaro e Soru, presidenti dei parlamentari Pd.
“Di Pietro sbaglia. Una cosa è l’opposizione dura, – hanno detto i due parlamentari – fatta con l’IdV contro un provvedimento grave e pericoloso come lo scudo fiscale, altra è usare parole che sono un attacco indiscriminato alle istituzioni parlamentari”.
“Si tratta – aggiungono – di un errore grave proprio perchè le Camere sono il cuore della democrazia e vanno difese, specialmente nelle fasi più difficili come quella che stiamo vivendo”.

Di Pietro non lascia attendere molto la sua risposta.
“Non ci facciamo intimidire da queste minacce che respingiamo al mittente e – ha commentato il leader dell’Italia dei Valori – invitiamo i cittadini a ribellarsi. Gli italiani, a nostro avviso, sono profondamente offesi da leggi come quella dello scudo fiscale che in un colpo solo cancella tutti i reati tributari, i falsi in bilancio e abbona tutte le evasioni fiscali perpetrate da criminali che non pagano le tasse”.