Futuro e Libertà per l’Italia: “Il governo faccia le riforme altrimenti paleremo noi al Paese. Berlusconi ci risponda entro domenica”

0
167

Futuro e Libertà per l’Italia non sopporta più l’attuale situazione e predne sempre più le distanze da Berlusconi. Il disagio è evidente. I politici che sono a contatto con la gente hanno capito e recepito che così l’Italia non può essere governata. Gli italiani vogliono e pretendono qualcosa in più e di meglio.

E’ Chiara Moroni, vicepresidente alla Camera di Futuro e Libertà, a commentare le parole del presidente del Consiglio “inaccettabili, volgari e offensive, e rischiano di alimentare un pregiudizio ancora oggi troppo diffuso nei confronti delle persone omosessuali. Ci aspettiamo da Berlusconi un comportamento e, soprattutto, delle dichiarazioni più consone al ruolo che ricopre“.

Secondo Benedetto Della Vedova, vicecapogruppo di Fli alla Camera, dovrebbero interrogarsi “quanti difendono la libertà e l’anticonformismo privato di Berlusconi, ed è francamente desolante che a questo doppio-pesismo furbo e ipocrita si leghi la difesa della ‘moralità del Cavaliere“.

Farefuturo non usa giri di parole: “C’è una destra che fa la destra, insomma. Una destra che non si diverte a vedere le istituzioni che diventano un’osteria. Anzi, c’è un paese intero che non si diverte. Sarà banale dirlo, ma ormai c’è davvero poco da ridere, presidente Berlusconi“.

Ultimatum dal viceministro di Futuro e Libertà, Adolfo Urso ” Il governo metta in cantiere le riforme, altrimenti saremo costretti a parlare noi con il Paese e ad assumerci le nostre responsabilità. Berlusconi ci risponda entro domenica