Pdl, smentita la precedente nota. Bonaiuti: “si è trattato di un equivoco” Nessun incarico per la Santanchè e la Brambilla. Se non è caos questo……

1
185

Ecco pochi minuti dopo il comunicato che informava dell’incarico a Daniela Santanchè e a Michela Vittoria Brambilla per organizzare un piano di difesa, una seconda nota del Pdl. Paolo Bonaiuti ha comunicato che per un banale equivoco, è stata attribuita al presidente Berlusconi la decisione di incaricare alcuni dirigenti del Pdl per un piano di iniziative e di mobilitazione.
Bonaiuti ha voluto sottolineare che non c’è stata nessuna decisione in merito. Anzi, di questo tema – ha detto – non si è parlato “neanche per un minuto nel corso del vertice del Pdl”.
“È frutto di un equivoco – si legge nella seconda nota – la notizia secondo la quale Silvio Berlusconi avrebbe incaricato Daniela Santanchè e Michela Vittoria Brambilla di organizzare manifestazioni o iniziative di qualsiasi genere” afferma la nuova nota del Pdl.
“Vero è invece – prosegue il comunicato – che i coordinatori nazionali hanno proposto al presidente Berlusconi di inserire nell’organigramma di partito Daniela Santanchè, che, in qualità di sottosegretario all’Attuazione del programma, potrà predisporre un piano d’iniziative per illustrare ai cittadini le realizzazioni del governo Berlusconi. Questo non ha nulla a che vedere, quindi, con le vicende giudiziarie che vedono coinvolto il presidente.”

Tranquilli, il primato non ce lo toglie nessuno: la prima repubblica delle banane.

1 Commento

  1. Che peccato! L’adunata contro la Giustizia avrebbe raccolto anche il consenso di Totò Riina, di Cuffaro e del Senatore Dell’Utri. Anche il Sindacato delle igieniste dentali mordeva il freno per scendere in piazza. Sarebbe stata anche l’occasione per riportare in strada eserciti di troie che ora esercitano in villa.

Lascia un commento