Maroni: se dovessero aumentare difficoltà, rimpatri forzosi

0
287

Più di millenovecento immigrati arrivati oggi, per un totale di settemila negli ultimi tre giorni. Questo il bilancio degli sbarchi a Lampedusa, dove la situazione sta diventando sempre più tesa.

Uomini, donne e bambini di nazionalità algerina, libica, tunisina e somala, che lasciano la propria terra, dilaniata dalle guerre. “La Tunisia aveva promesso un impegno immediato per fermare i flussi migratori, ma le barche continuano ad arrivare” spiega il Ministro dell’interno Roberto Maroni. “Se non ci sarà un segnale concreto entro i prossimi giorni-conclude- procederemo con i rimpatri forzosi”.

Oggi due coniugi hanno denunciato una rapina avvenuta in casa loro, stando alle prime notizie i sospetti sarebbero concentrati su stranieri. Intanto è in corso una protesta di pescatori, contro l’arrivo degli immigrati.

Se le regioni non dovessero accogliere i nordafricani, per Maroni la via dei rimpatri forzosi, sarebbe la sola scelta.

Matteo Melani

Lascia un commento