Governo, La Russa: “Nuove nomine dopo Pasqua” Urso e Ronchi: “Non ci interessano posti”

0
288

Roma – Dopo l’ultimatum dei Responsabili, che l’altro giorno hanno chiesto di entrare a far parte dell’esecutivo in tempi brevi, il coordinatore del Pdl Ignazio La Russa ha annunciato che entro la settimana prossima si procederà al rimpasto di governo. Subito dopo Pasqua, ma prima del voto amministrativo, il Consiglio dei ministri  discuterà la nomina di nuovi ministri e sottosegretari. La Russa, uscendo da un vertice a palazzo Grazioli, ha specificato che “non si tratta, come qualcuno ha scritto, di un rimpasto ma di un completamento, della sostituzione di coloro che non sono più nel governo”.

Al di là delle sottigliezze, appare evidente che il governo sarà costretto a cedere alle richieste del gruppo dei Responsabili, che hanno reclamato cinque poltrone tra i vari dicasteri. Qualora non venissero accolte le loro richieste, Scilipoti e Co. hanno infatti minacciato di non garantire più il proprio appoggio al governo. E con il numero esiguo di voti di cui dispone alla Camera, Berlusconi non è certo nella posizione di dire di no.

Intanto i deputati di Fli Adolfo Urso e Andrea Ronchi fanno sapere, con una nota congiunta, di non essere interessati ad alcun incarico di governo. “ll presidente del Consiglio parrebbe perseverare nel grave errore di ridurre tutto ad una questione di posti. Abbiamo gia dimostrato che non ci interessa. Continueremo a lavorare, con coerenza e trasparenza, per rinnovare il centrodestra e creare le condizioni per realizzare davvero le riforme che servono al Paese”. La nota di Urso e Ronchi arriva dopo alcune indiscrezioni secondo cui il premier, in vista del rimpasto di governo annunciato, vorrebbe offrire un ministero ai finiani più insofferenti.