Napolitano commosso: “Rendere onore alla magistratura”. Berlusconi: “Commissione di inchiesta sui giudici milanesi”

2
2227

Roma – In occasione della Giornata della memoria per le vittime del terrorismo, dedicata in particolar modo ai magistrati, il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano ha ricordato che è doveroso “parlare responsabilmente della magistratura e alla magistratura nella consapevolezza dell’onore che ad essa deve essere reso come premessa di ogni produttivo appello alla collaborazione necessaria per le riforme necessarie”. E mentre ricorda i magistrati uccisi, il capo dello Stato si commuove.

Le parole di Napolitano sembrano rivolgersi in particolar modo al presidente del Consiglio. Anche oggi infatti, proprio dal tribunale di Milano dove si è presentato davanti ai giudici del processo Mills, Silvio Berlusconi è tornato ad attaccare le toghe. Durante una pausa dell’udienza l’imputato Berlusconi ha definito i giudici “un cancro della democrazia” e ha annunciato che chiederà “una commissione di inchiesta sui magistrati milanesi”.

Poco dopo però, fuori dal tribunale Silvio Berlusconi, forse colto da un attacco di schizofrenia, ha definito i magistrati uccisi dalle Br “figure quasi eroiche, anzi eroiche a cui va il massimo rispetto e la nostra riconoscenza”.

2 Commenti

  1. Schizofrenia, dite? Sono più propenso all’ipotesi di cretinismo. Di Paolo Fragomeni, intendo, garrulo sconosciuto nel mondo dell’informazione.

Lascia un commento