Berlusconi: “Per colpa di certi Pm dobbiamo rinunciare a presentare amici e colleghi”

0
182

Londra – “Abbiamo dovuto chiedere ai nostri amici e colleghi di rinunciare ad essere presenti nelle liste elettorali perché dei pm politicizzati li avevano attaccati” e questo “poteva diminuire il consenso”. Così il leader del PdL, Berlusconi, a Studio Aperto, parlando degli esclusi dalle liste del partito. “E’ stata una scelta molto dolorosa. A loro va il mio ringraziamento per aver rinunciato sponte propria ad essere presenti nelle liste”, aggiunge. Esclude “contraccolpi” a livello locale. E dice: ora “sono sicuro di vincere”.