Grillo: #sonouneversore Presidente, “ma lei mentre la Repubblica affondava nel fango, lei dov’era? Su Marte?

0
541

B4kZLlfIYAAq6GY.jpg_largeLondra – “Lo confesso, sono un eversore, mi faccio schifo, Napolitano ha ragione. Pago le tasse, non rubo, denuncio il malaffare, non mi faccio i c. miei e nessuno ha ancora cercato di comprarmi. Sono un problema e me ne rendo conto”. Così Beppe Grillo, ideatore e fondatore del Movimento 5 Stelle in un post sul suo blog. “L’onestà da noi è fuori moda -prosegue Beppe Grillo – e una persona onesta con la sua sola presenza dà imbarazzo ai ladri che ormai sono la maggioranza”.
Poi si fa una domanda: “Mi viene spontanea una domanda al presidente, ma lei mentre la Repubblica affondava nel fango, lei dov’era? Su Marte? E’ in politica, quella buona si intende, dal dopoguerra e in Parlamento dal 1953. Non si sente un minimo responsabile di quello che è successo? Chi è l’antipolitica, lei o io che mi dichiaro senza alcun dubbio eversore? Eversore vero. L’onestà tornerà di moda, le auguro di fare in tempo a vederla!
Il leader M5S lancia anche una campagna su Twitter,con una foto con un cartello: #sonouneversore.

Lascia un commento