Allarme sfratti nelle grandi città italiane. Lupi: “Niente drammi”

0
1991

Londra – Allarme sfratti nelle grandi città italiane. A lanciarlo gli assessori alle Politiche abitative delle tre aree metropolitane più grandi d’Italia: Roma, Milano e Napoli, che chiedono al Governo di prorogare il blocco degli sfratti per evitare una situazione ingestibile dal punto di vista sociale e di ordine pubblico.
A rischio sfratto esecutivo tra le 30.000 e 50.000 famiglie in tutta Italia.
Il 70% di queste avrebbe i requisiti di reddito e sociali per la proroga. Oltre 70.000 gli sfratti nel 2014, 30.000 eseguiti di cui il 90% per morosità incolpevole.
“Il governo nel 2014 non è stato a guardare, anzi, ha finalmente imboccato una strada nuova, cosciente che l’emergenza andava affrontata in modo più radicale e non con lo strumento vecchio e logoro della proroga gli sfratti”. Lo dice il ministro dei Trasporti, Maurizio Lupi.
“Sulla proroga degli sfratti – aggiunge Lupi – agli assessori di Milano, Roma e Napoli dico che non è drammatizzando un problema che lo si risolve”.

Lascia un commento