Italia, il porno che ha anticipato la politica: “Il Trota e il movimento del Grillo duro”

Come la politica viene vissuta attraverso il porno

0
206

Un porno che forse si attiene alla realtà più di quanto possiamo pensare, non a caso attraverso esso è stata raccontata la storia del nostro Paese, che poi si è effettivamente realizzata dopo queste ultime elezioni. La notizia è che la trama di tale filmato è stata costruita prima di arrivare al risultato finale.

Il porno appartiene alla CentoxCento ed è stato girato dopo la vittoria elettorale del PD di Matteo Renzi alle Europee del 2014. La trama già risulta abbastanza attinente, poiché Monica, militante PD, scommette che se il suo partito supererà il 30% dei voti, lei si darà alla pazza gioia, tramite diverse manie sessuali con donne e uomini, che saranno tutte filmate con la telecamera.

Come ricorderete le Elezioni andarono più che bene, poiché non solo il 30% e stato raggiunto, ma è stato superato anche il 40. Non poteva esistere notizia più bella per Monica, che da quel momento di penetrazioni ne ha viste.

Una trama estrema che in parte non arriva molto lontano dal mondo politico della realtà, dove chiunque è passato dal potere è stato in grado anche di concedersi dei piaceri e come tutti ha preso la sua parte, con obiettivi che poi sono andati fuori contesto rispetto ai veri doveri che bisognerebbe ricoprire con un incarico del genere.

Un porno che ironizza tutto e che purtroppo rappresenta la triste realtà del mondo politico italiano. E l’ex cavaliere?? No, lui ha sempre detto che quelli a casa sua erano casti ritrovi tra amici e amiche, infatti sono quelli del porno che hanno capito male, costruendoci su orge su orge. In “Bunga Bunga, Presidente”, c’è un “Cavaliere” che si fa procurar le donne dal suo amico Lele per sfrenati festini, e c’è pure un giovane politico che vuol “rottamare” il vecchio apparato per prendere lui il potere e spartirlo coi suoi amici.

Per un periodo in rete è stato annunciato “Il Trota e il Movimento del Grillo Duro”, porno dalla trama accattivante: il leader di un verde partito ha un figlio da svezzare dal punto di vista sessuale. Questo politico non sa a chi rivolgersi, quando un suo avversario, a capo del Movimento del Grillo Duro, gli presenta Elisa, la donna che farà conoscere al pargolo le gioie del sesso. In cambio, Grillo Duro esige degna contropartita politica e sessuale.

Questo porno preannunciava a suo modo la possibile intesa Lega-5Stelle, sebbene parodiasse la vecchia Lega di Bossi e Di Maio non fosse stato ancora designato capo politico dei grillini. Ma il porno è spesso specchio dei tempi e forse qualche volta li anticipa. “Il Trota e il Movimento del Grillo Duro” è un porno perso, nel senso che se alla fine è uscito non lo so, in rete non si trova, peccato.