Di Maio apre al Pd: “Sotterriamo l’ascia di guerra”. Martina: “Bene nuovi toni ma non cambiamo linea”

0
71

Dopo il nulla di fatto del primo giro di consultazioni e lo stallo su Berlusconi nell’accordo con la Lega, il M5s si rivolge al Pd appellandosi alla responsabilità.