Unione Europea, No Tav? No fondi. Manovra economica non in linea? Procedura d’infrazione (ci costera’ 60 miliardi)

E' scontro

0
148

Londra – Stamani, come se non bastasse, e’ arrivato l’avvertimento dell’Unione Europea sull’Alta velocità. “E’importante che tutte le parti facciano sforzi per completare nei tempi“la Tav, dice un portavoce della Commissione, poiché “come per tutti i progetti Connecting Europe Facility se ci sono ritardi nella realizzazione questi possono vedere una riduzione dei fondi”. Dal commissario straordinario del governo Foietta un altro elemento: “A dicembre devono partire le gare di appalto” della Torino-Lione “altrimenti parte il tassametro e ci sarà un danno erariale di 75mln di euro al mese“.

In mattinata il ministro delle finanze austriaco Loeger ha detto che “Il governo italiano sta tenendo in ostaggio il suo stesso popolo e noi insisteremo per rafforzare il rispetto della disciplina fiscale, pronta a sostenere la procedura di deficit se l’Italia non scende a compromessi sulle richieste della Commissione in quanto non si tratta di un affare italiano interno, ma di un affare europeo”.

Nel corso della mattinata era intervenuto anche il vicepresidente della Commissione Europea per il Mercato digitale, Andrus Ansip che ha detto: “Quando si è nella famiglia dell’Eurozona, bisogna rispettare regole che noi stessi ci siamo dati. Fare debito con i soldi dei contribuenti non è un’ idea intelligente. In Italia c’è un governo intelligente e spero che saranno in grado di trovare buone soluzioni per l’Unione Europea e anche per gli italiani”.