Berlusconi oggi a Sofia per una visita ufficiale. Incontrerà Boyko Borissov. Si parlerà di gas

1
182

Berlusconi oggi in visita ufficiale in Bulgaria.
Nel poemriggio dopo l’incontro privato del presidente Silvio Berlusconi con il Primo Ministro Boyko Borissov e l’incontro allargato alle due delegazioni, incontrerà il Presidente della Repubblica di Bulgaria Georgi Parvanov.
Subito dopo la cerimonia per il conferimento dell’Ordine “Stara Planina” con nastro al presidente Berlusconi, alla presenza del primo ministro di Bulgaria, Boyko Borissov e della Signora Tsetska Tsacheva, presidente dell’Assemblea Nazionale.
Sarà poi la volta dll’incontro del presidente Berlusconi con gli imprenditori italiani alla presenza del Primo Ministro della Repubblica di Bulgaria e la consegna dell’onorificenza di Cavaliere di Gran Croce dell’Ordine “Al merito della Repubblica Italiana” al primo ministro Borissov.
Nel corso ella cerimonia sarà presentato il francobollo emesso congiuntamente da Italia e Bulgaria per celebrare il 130º anniversario dello stabilimento delle relazioni diplomatiche tra i due paesi.
In serata Silvio Berlusconi sarà ospite alla cena offerta in suo onore dal primo ministro della Repubblica di Bulgaria, Boyko Borissov.

Berlusconi è interessato a conoscere la posizione del nuovo governo bulgaro di centro destra, insediatosi l’agosto scorso, sul progetto del gasdotto South Stream al quale partecipano Eni e Gazprom. Il progetto, caldeggiato dalla Russia, dovrebbe portare in Italia 63 miliardi metri cubi di gas russo l’anno attraverso la Bulgaria che però il governo Borissov aveva annunciato di voler rivedere la posizione sulla costruzione di una seconda centrale nucleare e sulla realizzazione del tratto in Bulgaria di South Stream.

1 Commento

  1. Il cittadino Silvio Berlusconi è stato eletto deputato e non presidente del consiglio dei ministri:in questo incarico è stato posto per iniziativa del parlamento e del presidente della repubblica. La presenza del Suo cognome nel simbolo elettorale ha rilievo propagandistico – pubblicitario, aspetto questo finora non rilevante istituzionalmente. Queste poche righe per dire che l’onorevole Berlusconi potrebbe essere sostituito alla guida del governo da altra persona della sua stessa maggioranza. Chi governa legittimamente sulla base del voto, del 45% dei votanti, non puo’ pretendere di comandare su quella maggioranza del paese che non lo ha votato: deve governare, governare significa rispettare delle regole, il parlamento il paese, e’ diverso il governare dal comandare. Filmografia consigliata: “2012 L’Avvento del Male”; Bibliografia consigliata: “Fontamara” di Ignazio Silone. E come direbbero a Napoli: Cà nisciuno é fesso!!!!

Lascia un commento