Elezione del Presidente della Repubblica, seconda fumata nera. Bersani: “Non vedo congiure”

0
580

Londra – Ancora un nulla di fatto per l’elezione del Presidente della Repubblica. A spoglio ancora in corso nessun candidato può raggiungere la quota di 673 voti necessaria alla seconda votazione. Si va quindi al terzo scrutinio, dove serve ancora la maggioranza di due terzi.

Bersani: “Io, francamente non avverto il rischio di congiure. C’è un clima positivo attorno al nome di Sergio Mattarella” in ogni caso francamente faccio corna e scongiuri”. L’ex segretario dei democratici si augura che “chi nutre ancora dei dubbi, come Ncd, si renda conto che Mattarella è uno che conosce la Costituzione e sa che deve garantire l’unità della nazione e ragionare con testa da arbitro”.

Lascia un commento