Biotestamento, Mazzocchi: “Lavoriamo con Cicchitto per larghe intese”

0
107

“Dobbiamo ricercare una larga intesa tra laici e cattolici, come affermato anche dal presidente Cicchetto, proprio per fare in modo che la legge non sia soltanto di alcuni, ma possa riunire l’intero paese sotto un unico tetto. Da cattolici però, chiediamo sin da ora chiarezza sulle cure palliative e sulle terapie antidolore che non devono assolutamente trasformarsi in una anticamera dell’eutanasia. Non abbiamo intenzione alcuna di fare passi indietro su queste questioni perché non vogliamo andare a mettere in discussione quei valori non negoziabili su cui fondiamo la nostra azione politica quotidiana”.
Con queste parole l’On.Antonio Mazzocchi deputato del Popolo della Libertà e Presidente dei Cristiano Riformisti, ha commentato la parole di Fabrizio Cicchitto sul testamento biologico.
“È ovvio e legittimo che ci siano differenze di posizione anche nel Pdl, ma sarebbe una forzatura innaturale se gli ex radicali avessero ad esempio la stessa posizione e le stesse sensibilità di noi cattolici. Dunque ben vengano le differenze e se ne discuta fino in fondo. L’importante è che non si cerchi dietro le diverse posizioni una scusante per affossare il testo e lasciare così una vacatio che legittimi quell’anarchia che c’è su questa delicata tematica”.