La poesia dei Salmi

0
94

Sono invitato a parlare dei Salmi, per quanto a volte possa essere limitante parlare, quando c’è sol o da osservare. Osservare l a straordinaria bellezza poetica e realistica di quella che mi viene da definire una poesia nascosta.
La definisco nascosta perché, in casi come questo, uno scritto che abbiamo davanti, che possiamo vedere e ascoltare, ha un’origine impossibile da rintracciare. Possiamo ammirarne il risultato in forma di parole, ma quel sentimento che c’è dietro appartiene a un Altrove talmente sopra di noi. È un Altrove che spesso il mio pensiero va a visitare, ma che difficilmente posso esprimere con la prosa.

ENNIO MORRICONE, in Corriere della Sera

Lascia un commento