La Banda Gastrica chiude e dà il buonservito

0
271
Egregio Direttore,
Si chiude il sipario su Notizie di Parto, la rubrica satirica ideata e curata da La
Banda Gastrica ospitata dal quotidiano on line "Notizie di Prato". 
Siamo stati felicissimi di aver contribuito al lancio del primo vero quotidiano on
line cittadino con una rubrica che ha avuto un successo incredibile tanto da
diventare un vero e proprio modo di dire per indicare notizie vere o con un fondo di
verità ma che si spingono oltre il limite del grottesco.
Ringraziamo il direttore di Notizie di Prato che ci ha sempre sostenuti e difesi e
soprattutto si è preso la briga di pubblicare i nostri pezzi. 
Come tutte le cose belle c'è un inizio ed una fine. Si può finire in mille modi, per
mancanza di idee e di stimoli, per aver raggiunto l'obiettivo prefissato o in modo
"arboriano" si può chiudere nel momento dell'apice del successo.
Le idee e gli obiettivi, i temi ed i testi non ci mancano, l'attenzione dei lettori
è sempre viva, la disponibilità della testata ad ospitarci è sempre la stessa di
sempre.
Allora perchè chiudere? Si chiude perchè fa male ricevere telefonate fra il serio ed
il faceto che passano per un "ricordatevi che noi siamo vendicativi" o leggere mail
che si chiudono con un "Trovo quantomeno singolare che il vostro gruppo, che
dovrebbe ambire ad avere una una città più viva e sana (...) si ostini in queste
forme di sarcasmo, perché l'umorismo è un'altra roba. Evidentemente lo farete perché
il vostro target di riferimento si aspetta questo da voi. A ognuno il proprio
mercato. Contenti voi, contenti tutti". 
Si chiude perchè non c'è voglia di scherzare, si è persa tutta la sana toscanità, la
voglia di prendersi per il culo che è sempre stato ciò che ci ha contraddistinti.
E allora lasciamo campo libero al nuovo gruppo dirigente che amministra la città,
"...quella che Cenni sta cercando di ricostruire dopo lunghi anni di profondo
malgoverno" ed evitiamo di intralciare il percorso di rinnovamento con le nostre
Notizie di Parto evitanto di reiterare il reato di lesa maestà. Lasciamo al contempo
campo libero all'opposizione, tutta presa a rimpiattarsi sotto i tavoli per
vivacchiare nell'attesa che fra cinque anni, calmate le acque si riaprano i giochi
per tornare a ricoprire qualche poltroncina più golosa. 
Perchè tante volte molti lettori delle Notizie di Parto hanno fatto sentire NOI
all'opposizione...  e ripensandoci bene spesso ci siamo ritrovati fuori dal nostro
ruolo involontariamente, ma non per nostro merito, ma per demerito degli altri che
hanno rinunciato al loro mestiere.
Raccogliamo quindi i nostri umili e piccoli fardelli e torniamo a ricoprire il
nostro consueto ruolo di guitti onanisti radiofonici pratesi e ci facciamo da parte.
Vi lasciamo stare, alle ronde, ai militari, alle cocomerate in piazza, alle
chinatown, ai blitz nei capannoni, alle strade con le buche, all'agricoltura per i
cassaintegrati... al riprenderci la Nostra Prato.
E vi diciamo di cuore, buon lavoro (sempre che ce ne sia).

Lascia un commento