Gli italiani, in tempi di crisi, usano la tecnologia per informarsi e conoscere le promozioni

0
242
Anche in Italia la crisi economica si fa sentire e l’esigenza di
risparmiare accomuna buona parte delle famiglie italiane che si adeguano
scoprendo modi nuovi per fare la spesa in maniera intelligente, sfruttando
le nuove tecnologie, internet, telefonino e chioschi self-service per
informarsi su prezzi e promozioni. Questa la tendenza che emerge   dalla
ricerca commissionata da NCR Corporation (NYSE: NCR) e realizzata da
BuzzBack Market Research: i consumatori, stretti dalla morsa dei costi e da
ritmi di vita intensi - si aspettano di trovare un punto vendita efficiente
per sbrigare i propri acquisti nel minor tempo possibile, ma facendo
attenzione alla spesa. 

Anche le abitudini cambiano per effetto della crisi, il 35% degli italiani
sceglie di stare a casa e preparare una cena speciale nelle occasioni
particolari piuttosto che andare al ristorante, e si ritorna alla scelta
degli ingredienti base al posto dei piatti pronti nel 38% dei casi. Gli
italiani sono attenti a ridurre gli sprechi tanto che il 39% degli
intervistati preferisce acquistare cibi freschi più spesso e in minori
quantità in modo che non si deteriorino.

La crisi economica influenza le decisioni di acquisto dei consumatori che si
rivolgono alle promozioni per risparmiare: Il 66% degli italiani
intervistati dichiara di comprare prodotti in sconto e il 55% di sfruttare
le offerte limitate nel tempo, inoltre, il 46% sceglie di comprare al
supermarket anche i prodotti non food se particolarmente convenienti. Il
quadro offerto dalla ricerca NCR mostra un’evoluzione nei comportamenti
d’acquisto delle famiglie italiane probabilmente accelerata dalla crisi.
Infatti:

*        Il 59% degli italiani usa internet più frequentemente per trovare
prodotti e verificare i prezzi. 
*        Il 33% dichiara di decidere gli acquisti consultando internet prima
di recarsi sul punto vendita.
*        Il 28% vorrebbe ricevere comparazione di prezzi, e informazioni su
prodotti, offerte speciali e promozioni in corso nei negozi sul proprio
cellulare o con la posta elettronica.
*        Più della metà, il 58% cambia negozio per trovare promozioni più
convenienti.

“Cambiare negozio” risponde all’esigenza di risparmiare quando possibile,
tanto che: 

*        il 66% dichiara di comprare prodotti in sconto;
*        il 44% sfrutta le offerte di prodotti con prezzo ribassato in giorni
particolari;
*        il 34% sceglie punti vendita con orario flessibile. 

La ricerca evidenzia una decisa familiarità dei consumatori italiani con le
nuove tecnologie che vengono usate per indirizzare i propri acquisti.
Infatti gli intervistati dichiarano che preferirebbero fare la spesa in un
punto vendita che offra chioschi self-service che aiutino a localizzare i
prodotti (47%) e dotato di display e schermi all’interno che mostrino i
prodotti in offerta e le promozioni in corso (52%). Quindi la tecnologia è
vista come un fattore di positiva differenziazione che aumenta la
fidelizzazione dei clienti.  

“Spesso si tende a pensare che in una situazione di flessione dell’economia
i consumatori siano motivati nella decisione di acquisto solo dal prezzo, ma
questa ricerca mostra come sia importante per i retailer tenere in
considerazione la qualità e la gamma dei servizi offerti che figurano ai
primi posti nelle aspettative dei propri clienti,” ha commentato Flavio
Ballarini, Amministratore Delegato di NCR Italia. “I consumatori mostrano
una netta preferenza per quei retailer che soddisfano le loro aspettative
aumentando la gamma di opzioni self-service sul web, sul cellulare e sul
punto vendita. Questo tipo di tecnologie stanno assumendo un ruolo sempre
più decisivo per conquistare un vantaggio competitivo nei confronti degli
altri retailer.” 

Anche le aspettative nei confronti del personale sul punto vendita sono
diverse, se chi vuole risparmiare tempo va alla cassa self-service*, c’è una
decisa propensione ad avere assistenza nel trovare l’esatta ubicazione dei
prodotti (56%), ad avere del personale addetto al rifornimento della merce a
scaffale soprattutto quella in sconto (46%), infine il 60% vorrebbe avere
consigli e maggiori informazioni su sconti e promozioni. 

La ricerca commissionata da NCR di BuzzBack Market Research è stata condotta
su un campione di 16 paesi divisi in sei regioni, per un totale di 8.447
intervistati. Il campione rappresentativo europeo preso in considerazione è
di 3.295 cittadini di Francia, Germania, Italia, Inghilterra, Russia e
Spagna. BuzzBack LLC è un istituto di ricerca internazionale con headquarter
a New York. 

_______________ 

*Secondo i dati NCR l’utilizzo dei sistemi di pagamento self-service sul
punto vendita diminuiscono le attese del 40% e aumentano la velocità del
20%.