Al via l’unico riconoscimento al mondo che premia i film per la qualità dei dialoghi

0
706

“L’uomo che Ama” (Maria Sole Tognazzi), “Galantuomini” (Edoardo Winspeare) e “Sbirri” (Roberto Burchielli), sono i tre film italiani dell’ultima stagione cinematografica che si contenderanno l’”Agave di Cristallo”, l’unico riconoscimento italiano alla qualità dei dialoghi che si distingue a livello mondiale. Questo singolare premio cinematografico, giunto oramai alla quinta edizione, nasce da un’idea dello spezzino Stefano De Martino e vede nelle vesti di direttore artistico Paolo Gisonna, autore e regista Rai. Presiederà la giuria della V edizione dell’Agave di Cristallo, il critico letterario, scrittore e giornalista Roberto Cotroneo. L’ultima serata sarà presentata da Riccardo Benini.
L’Agave di Cristallo, nato nel 2005, si tiene abitualmente in primavera, quest’anno si svolgerà il 27, 28, 29 e 30 Maggio al Teatro Astoria di Lerici (SP). Il premio si compone di tre sezioni, oltre a quella per il “Miglior Film Italiano per la Qualità dei Dialoghi- Ultima Stagione” ci sarà la sezione “Miglior Film Italiano per la Qualità dei Dialoghi – Sezione Antologia” che quest’anno vede la nomination di: “I Buchi Neri” (Pappi Corsicato); “Senza Pelle” (Alessandro D’Alatri) e “Scusate il Ritardo” (Massimo Troisi).
Per la terza sezione, “Miglior Film Straniero per la Qualità dei Dialoghi” i film in gara sono: “Il Padrino” (Francis Ford Coppola); “L’ultima Legione” (Doug Lefler) e “Il Postino” (Michael Radford, Massimo Troisi).
Come di consueto anche nella V edizione, durante la serata di Gala presentata da Riccardo Benini, verranno consegnati i Premi Speciali tra questi, la menzione speciale a Lina Wertmuller per la qualità dei dialoghi dei suoi film, che ritirerà di persona il premio.
L’Agave di Cristallo è patrimonio culturale della Città di Lerici (SP), perla del levante ligure e si avvale della collaborazione di Siae, Imaie, Telethon, Comune di Lerici, Regione Liguria, Provincia della Spezia, Aidac, Fondazione Regionale Ligure Cultura e Spettacoli. L’organizzazione si avvale della preziosa collaborazione di Alberto di Giglio e Davide Borghini.