Beyond The Path, ascoltiamoli oggi ascoltiamoli domani!

3
461

I Beyond The Path
Montecastello di Pontedera – Questo è un “itinerario” particolare. Non ci occupiamo di negozi, ristoranti o altre attività da segnalare ai nostri lettori.
Oggi segnaliamo un nuovo gruppo musicale, emergente: i Beyond The Path.

Conosco Jonathan da quando era piccolino. Si vedeva ad occhio nudo che aveva la musica nel suo dna.
E quando ascoltando il pezzo che ha musicato, ho pensato immediatamente ai sogni che si avverano, alla voglia di emergere, alle soddisfazioni verso chi ti ha sostenuto.

Jonathan è parte integrante dei Beyond The Path – questo è la loro pagina ufficiale su Facebook.

Chi sono?

L’idea di Beyond The Path è “nata” nel maggio 2009, come genere suonano Gothic Metal Melodico.

Dalia (Vocal) stava scrivendo una lettera per una sua amica, ora scomparsa, quando insieme a Nick (Bass), decisero di creare un gruppo.

A quel tempo, la band aveva come membri: Dalia, Nick, Giacomo Bellosi e Lorenzo Franciosi.

Più tardi, Francesco Ridi e Jonathan si unirono alla band.

Nel luglio 2009, ci fu un ulteriore cambiamento e Giacomo Bernardi prese il posto di Francesco Ridi, mentre Tommy Adriani, prese il posto di Giacomo Bellosi.

Dopo pochi giorni, Jonathan musicò “l’idea” di Dalia, dando vita a “Rose Is Gone” (canzone dedicata appunto all’amica di Dalia).

Il video musicale di Rose Is Gone (regia di Andrea Tani e missaggio/mastering audio di Alex Marton) è stato girato a Firenze al Mulinaccio Di Scandicci.

Dopo hanno scritto altre due canzoni: Sabbath Night e Dark Lie!

Oggi i ragazzi, hanno composto un nuovo pezzo che si intitola “The Chant Of Gods” ed a novembre, inizierà la registrazione dell’album che molto probabilmente, conterrà 7 brani inediti e una cover!!

E conosciamo meglio i Beyond The Path: Voce Solista: Dalia Iacomino, Chitarra Solista: Jack Bernardi, Basso: Nick Parini, Batteria: Tommy Adriani, Tastiere e seconda voce: Johnny Frassini

Nei mesi scorsi Jonathan aveva scritto sulla bacheca dei Beyond The Path:
La gente si lamenta che la musica in Italia è morta…… sono anni che si ripetono anche se in “modo diverso” i soliti volti noti…. la solita solfa!! Il problema di fondo è che le CASE discografiche hanno “paura” di produrre qualcosa di nuovo e soprattutto di staccarsi dal “Target”…. e quindi rimangono attaccati ai soliti “pilastri” e se creano quelle che loro chiamano “novità” non sono altro che cloni degli ormai famosi Vasco, Ligabue, Pausini, etc.. etc.. etc…. Ormai in Italia non si producono più pezzi che esprimono sentimenti o comunque che abbiano un valore “musicale” decente!! Si sono ridotti solo a fare canzonette commerciali con frasi “fatte” e melodie “orribilmente orecchiabili”….. Ragazzi è la Novità il Diverso che fa tremare….. e quindi invece di Scoprire di sperimentare il cambiamento si preferisce rimanere incollati alla “Tradizione”……. E se permettete è proprio questo che fa TREMARE!!!!
THE NEW ERA HAS BEGUN
“ROCK RULES”

Diamo spazio ai giovani, quelli autentici, quelli veri, quelli sinceri, quelli che sanno dare emozioni senza retorica e senza pregiudizi.

Ascoltiamoli oggi, ascoltiamoli domani.

In bocca al lupo, ragazzi!!

Riccardo Cacelli

3 Commenti

  1. bello leggere di un gruppo nuovo e sinceramente interessante, peccato che come giustamente viene ricordato nell’articolo, le case discografiche investono sempre meno sul lancio di nuovi gruppi….
    beyond the path, un gruppo che sicuramente cerchero’ di ascoltare.

    in bocca al lupo e insistere

Lascia un commento