Presentata la 3^ edizione del Rally di Sardegna di mountain bike

0
182

La stagione turistica si apre quest’anno in Ogliastra con la 3^ edizione del Rally di Sardegna di mountain bike, in programma dal 6 al 11 giugno, che è stato presentato alla Bit di Milano dai dirigenti della Provincia Ogliastra, che hanno riconfermato come questa manifestazione sia un importante veicolo promozionale del turismo ogliastrino, soprattutto per il ritorno di immagine sulla stampa nazionale e le reti televisive. “È una gara che valorizza il nostro patrimonio naturalistico sia dell’interno sia dei litorali – ha detto l’assessore provinciale al turismo Luigi Mereu – che ha ricordato lo slogan della manifestazione “dai monti al mare” alla scoperta degli angoli più belli della provincia a bordo di una mountain bike”.
La sfida sui sentieri dell’Ogliastra continua con questa terza edizione che si arricchisce di alcune importanti novità. In primo luogo il percorso curato ancora da Corrado Deiana, profondo conoscitore di sentieri, piste e paesaggi, che ha concluso le ricognizioni e ha definito le sedi tappa. La route di questa terza edizione arriverà fino a Seui, da dove si rientrerà con l’antico Trenino Verde. Si arriverà fino a Punta La Marmora (1834 metri), la vetta più alta della Sardegna, per scendere poi al passo di Genna Silana (oltre mille metri) per arrivare alla spiaggia di Cala Sisine, attraversando il Supramonte di Urzulei e Baunei. Un percorso che sottolinea quanto bella, unica ed ancora incontaminata sia l’Ogliastra, che si estende dal massiccio del Gennargentu alle famose spiagge di Cardedu, Barisardo, Gairo, Tertenia, Cala Luna, Tortolì e le rosse scogliere di Arbatax. Una costa dove falesie e bastioni imponenti si alternano a calette da sogno, foci di codule come quelle ormai famosissime di Cala Luna, di Cala Sisine e Fuili. Acqua trasparente e profondità intatte e grotte meravigliose come quella del Bue Marino, dove vive ancora la foca mediterranea. E ancora un patrimonio archeologico di nuraghi, domus de janas, tombe dei giganti e menhir testimoni di una storia millenaria. Una fantastica e appassionante sfida con le prime due sedi di tappa ad Arzana, la terza ad Urzulei e le ultime tre sul mare di Cardedu, con soli due trasferimenti.
Inoltre l’organizzazione ha studiato una formula ospitalità che con un costo minimo aggiuntivo permetterà di soggiornare in hotel o in b&b.
Altra novità infine l’approdo su Facebook per interagire con i propri fans: