Arsenal – Milan, Calhanoglu: “Prima del pareggio abbiamo dominato la partita. Non si possono dare questi rigori in Europa League”

L'autore del gol per i rossoneri ha mostrato tutto il suo rammarico dopo l'eliminazione da parte dell'Arsenal

0
88
Nonostante la brutta sconfitta subita ieri  sera, il Milan esce comunque a testa alta dall’Emirates, poiché la squadra di Gattuso è riuscita a tenere testa ai Gunners per gran parte della gara. Uno dei grandi protagonisti della serata è stato Hakan Calhanoglu, che questa sera è stato autore di un gol capolavoro, che purtroppo non è bastato ai rossoneri per andare alla fase successiva del torneo.
UNA PERLA STRAORDINARIA – Peccato per il risultato ma solo per il tuo gol meritavate il passaggio del turno: “Sono contento del gol perché ha dato una grande speranza sul finire del primo tempo. Fino al loro rigore abbiamo dominato la partita, dimostrando di essere migliorati molto e di poter mettere in difficoltà chiunque”.
RIGORE PESANTE SUL RISULTATO – Quanto ha pesato l’errore dell’arbitro mentre eravate in vantaggio? “In Europa League è impossibile vedere queste cose. Io accetto che nel primo match non abbiamo espresso al meglio le nostre qualità, ma stasera l’errore dell’arbitro pesa molto sul risultato, perché noi stavamo facendo una grande gara e abbiamo giocato un buon primo tempo. Difficile pensare di poter ribaltare un risultato quando succede tutto ciò”.
UNA PROVA POSITIVA –  C’è il rammarico per l’eliminazione ma questa prestazione ve la terrete comunque dentro? “Certamente, siamo consapevoli che nel momento in cui stiamo bene e siamo concentrati riusciamo a fare grandi partite. Abbiamo avuto una grande reazione anche dopo il rigore in favore dell’Arsenal. Conoscevamo le loro qualità, giocano molto bene e la minima disattenzione la paghi”.
LA STESSA MENTALITA’ PER IL FUTURO –  Il Milan deve reagire subito a partire dal prossimo match contro il Chievo, quanto è importante una reazione immediata in questi casi? “Dobbiamo dimenticare la partita di questa sera, per quanto possa essere difficile, specialmente per me che sarei potuto essere il man of the match, ma adesso prepareremo la partita contro il Chievo perché abbiamo assolutamente bisogno dei tre punti in campionato. Dobbiamo dare il meglio”.