Arsenal – Milan, Welbeck: “Rigore? L’arbitro fa delle scelte. Vogliamo andare fino in fondo”

Il protagonista della grande serata dei Gunners ha espresso la sua gioia dopo il passaggio del turno

0
143
Il protagonista del match di ieri sera tra Arsenal e Milan è stato sicuramente Danny Welbeck, che si è procurato un rigore con una caduta “leggermente accentuata” e ha realizzato il gol del successivo 3-1. La doppietta del giocatore dei Gunners ha consentito di mettere in cassaforte il risultato, con la squadra di Wenger che prosegue il suo cammino in Europa League. Abbiamo intervistato Danny Welbeck nel post partita tra Arsenal e Milan, che ha espresso tutta la sua gioia per aver ottenuto un grande risultato.
UNA DOPPIETTA DECISIVA – La tua doppietta ha permesso alla squadra di raggiungere questo grande traguardo: “Si sono felice di aver dato il mio contributo alla squadra, anche perché nonostante il risultato dell’andata poteva sembrare rassicurante, il Milan è riuscito a metterci in difficoltà nel primo tempo, ma poi siamo stati bravi a reagire, capovolgendo la partita a nostro favore”.
UN RIGORE VOLUTO E TROVATO – L’azione del rigore che ti ha visto coinvolto ha fatto discutere moltissimo stasera, quali sono le tue sensazioni a riguardo? “Credo che in ogni partita l’arbitro prende delle decisioni e a volte possono essere favorevoli e altre volte no. In questo caso è stata una scelta a nostro favore e andiamo avanti così”.
OBIETTIVI STAGIONALI – Dove può arrivare l’Arsenal? “Veniamo da un periodo difficile e questa qualificazione è servita per tirarci sù il morale. Sono convinto che questa squadra può crescere tanto e arrivare lontano, spero solo che riusciamo a portarci dietro l’entusiasmo di stasera per fare bene anche nelle prossime partite”.
IL POTENZIALE ROSSONERO – Che impressioni hai sul Milan che hai incontrato stasera? “Ho visto una squadra tosta che ha saputo creare tanto, sono giovani e hanno molto entusiasmo. L’arrivo di Gattuso ha dato una marcia in più, perché sono migliorati molto dall’inizio della stagione, penso siano una buona squadra e che abbiano grandi margini di miglioramento”.