Fifa, Platini: “Un complotto contro di me. Le Tv? Oggi decidono tutto loro”

Il francese torna a parlare dello scandalo legato alla Fifa in cui è stato coinvolto e condannato

0
133

Dopo le ultime vicissitudini Michel Platini è tornato a parlare della sua personale vicenda: “È stato tutto un complotto per impedirmi di diventare il presidente della Fifa”, dice in un’intervista al magazine Marianne. Per quanto riguarda la sua pena da scontare, l’ex campione della Juventus ha affermato: “Non accetto di essere sconfitto pur non avendo fatto nulla. Chi sono questi clown che mi hanno impedito di lavorare per quattro anni nel calcio?”.

Successivamente l’attenzione di Platini si è focalizzata sul ruolo delle televisioni del mondo di oggi: “Se oggi mi chiedessero di tornare nel calcio, farei il presidente di un canale tv, avrei più potere del presidente Uefa – attacca -. Sono le tv che oggi decidono quando si giocano le partite, giorno e ora, e adesso le arbitrano anche”.