Liverpool, Klopp: “Roma? Chi dice che siamo stati fortunati non ha capito niente”

L'allenatore dei Reds non è affatto tranquillo in vista del doppio confronto con i giallorossi

0
70

Quest’oggi si sono svolti i sorteggi per quanto riguarda le prossime semifinali di Europa League, con quella che si può definire una finale anticipata tra Bayern e Real e con l’altra sfida che invece vede le due sorprese annuali di questa competizione, ovvero la Roma e il Liverpool.

Entrambe le squadre hanno dimostrato davvero molto durante la loro cavalcata europea, non a caso adesso si giocano un posto in finale insieme alle migliori 4 squadre d’Europa. Proprio per questo motivo il tecnico Jurgen Klopp non è affatto soddisfatto dell’esito del sorteggio, che vede proprio il suo Liverpool contro la Roma.

L’allenatore dei Reds ha rilasciato quelle che sono le sue impressioni sul sorteggio odierno: “Se qualcuno pensa che al sorteggio ci sia andata bene, non sono d’accordo: sicuramente non ha visto le due partite della Roma contro il Barcellona. Chi pensa che con la Roma sarà facile non ha capito niente. Il 4-1 della Roma nella prima partita contro il Barcellona non ha rispecchiato l’andamento della gara, nella seconda loro hanno sfoderato una prestazione incredibile e avrebbero potuto vincere per 5-0. Non mi sono messo a pensare ‘grazie Dio abbiamo evitato Real e Bayern’. Io penso che l’importante sia stare nelle semifinali e che in qualsiasi caso avremmo avuto della chance di passare. Ora ce le giocheremo contro la Roma. Qualsiasi avversario avremmo trovato, avrei detto che c’è una possibilità perché è il calcio. Quindi abbiamo una possibilità contro la Roma. Ma se qualcuno pensa che sia l’avversario più facile, non ha visto le partite contro il Barcellona. Al ritorno è stato eccezionale quello che hanno fatto: sono rimasto davvero impressionato. Roma di sicuro è una bellissima città ma non andremo lì a fare turismo. Salah? Questo la dice lunga sulla qualità della Roma: tutti sanno che impatto ha avuto Mo sulla nostra stagione, chissà dove sarebbe la Roma se Salah fosse ancora lì. Il ritorno all’Olimpico? L’atmosfera è sempre importante ma a Manchester per noi non lo è stata troppo e lo stesso in Real-Juve. Magari loro penseranno che sia un vantaggio ma tutto dipende dal primo risultato”.