Champions League, il voto di Ancelotti alla partita del Napoli: “Siamo stati troppo lenti”

Tecnico deluso per la mancata vittoria dei suoi

0
122

Carlo Ancelotti è rimasto molto deluso della prestazione del suo Napoli, che non è riuscito a portare a casa la vittoria sul campo della Stella Rossa, avversario che sulla carta non avrebbe dovuto creare al Napoli molti problemi dal punto di vista tecnico, eppure lo 0-0 di questa sera non ha rispecchiato affatto quelli che erano i presupposti iniziali degli azzurri.

Il tecnico ha comunque assegnato la sufficienza ai suoi giocatori, ribadendo che sotto porta ci voleva molta più incisività da parte degli attaccanti. Ecco le parole di Carlo Ancelotti riportate da “LIVE TMW”.

Avete sottovalutato la Stella Rossa? “No, non l’abbiamo sottovalutata. Hamsik e Mertens non hanno giocato perché volevo tenere giocatori freschi dall’inizio. E’ la prima partita e ne mancano cinque, ora cercheremo di vincere la prossima col Liverpool”.

23.51 – Come mai avete giocato senza un regista? “Perché pensavo che la gestione si poteva fare anche senza un regista di ruolo come Fabian Ruiz. Il problema non è stato questo”.

23.50 – Rifarebbe le stesse scelte? Per me Fabian Ruiz ha fatto bene, non è stato stasera un problema di formazione. La gara andava giocata così, ma nella finalizzazione andava gestita meglio”.

23.48 – Ci sono giocatori ancora non al 100%? Dobbiamo trovare l’equilibrio. Chi ha giocato al Mondiale ha un po’ di ritardo, ma stasera il problema era legato agli spazi che erano estremamente ridotti”.

23.47 – Come ha visto la Stella Rossa e l’arbitraggio? “La Stella Rossa ha fatto la partita che doveva, s’è chiusa ed è partita in contropiede. L’arbitro ha condotto una discreta partita, ma ha gestito male il finale”.

23.46 – I cambi non ti hanno dato quello che ti aspettavi? “No, i cambi hanno fatto quello che dovevano. Mertens quando è entrato ha avuto 2-3 buone opportunità e anche Ounas e Hamsik sono entrati bene in partita”.

23.46 – E’ più deluso o arrabbiato? “Abbiamo fatto una partita sufficiente, non sono né deluso né arrabbiato. Per quello che abbiamo fatto sul campo si doveva vincere, una gara da 6”.

23.43 – Ha inizio la conferenza stampa: “Siamo dispiaciuti. E’ mancata precisione in zona gol, cattiveria nell’ultimo passaggio. Peccato, perché la squadra doveva essere più precisa. Non abbiamo fatto cose eccezionali, siamo stati un po’ lenti e abbiamo trovato una difesa chiusa. Però, in 2-3 circostanze siamo riusciti a mettere il giocatore dinanzi al portiere”.