Chelsea, Abramovich pronto a vendere la società: un prezzo impressionante per gli offerenti

I Blues potrebbero essere ceduti ma prima bisognerebbe trovare qualcuno pronto per una seria offerta

0
70

Ormai da un pò di tempo non si vede più Roman Abramovich nei pressi di Stamford Bridge ad assistere a qualche partita casalinga del Chelsea, motivo per cui si era già capito che ci fosse qualcosa che non andasse, ma andando a scavare nei dettagli si evince che tale assenza sia data dal fatto che l’Inghilterra non ha rinnovato il permesso di soggiorno al patron dei Blues per via delle “tensioni politiche” tra Londra e Mosca.

Tutta questa vicenda avrebbe spinto il patron del Chelsea a vendere la società, ma con un prezzo che in parte ha spiazzato in molti, poiché qualche offerta Abramovich l’aveva anche ricevuta, ma il club costa ben 3 miliardi e 350 milioni di euro. Il russo ha addirittura rifiutato negli scorsi mesi offerte serie da 2,3 miliardi di sterline, cioè oltre 2,5 miliardi di euro.

Ovviamente tutto ciò nasce dal fatto che Abramovich voglia avere il massimo ricavo prima di uscirsene da questa situazione, vendendo il 100% delle quote e lasciandosi il suo Chelsea alle spalle, con dei ricordi che però non potranno mai essere cancellati. Adesso bisogna solamente vedere chi effettivamente è disposto a proporre una cifra del genere come offerta.