L’opinione di Marcello Nicchi sul Var: “La perfezione non fa parte di questo mondo”

Il Presidente dell'Aia parla della nuova tecnologia nel calcio

0
82

‘Il fallo su Dybala? Non parlo di casi specifici, dico però che gli arbitri provano ad essere uniformi, ma non bisogna dimenticare che siamo all’inizio del secondo anno di applicazione del Var e c’è sempre qualcosa da migliorare”. A Radio Marte, il presidente dell’Aia, Marcello Nicchi, torna a parlare della Var. ”Questo strumento ha portato grande giustizia e affidabilità nello svolgimento di una partita di calcio. Poi, la perfezione non è di questo mondo, ma ci siamo abbastanza vicini. Le cose da migliorare? Bisogna fare chiarezza: il protocollo non è cambiato, gli argomenti e l’applicabilità non sono cambiati. Poi, quando le cose funzionano, si prova a fare un passo in avanti e torniamo sempre alla famosa discrezionalità”. ”Una macchina – aggiunge Nicchi – non può stabilire la forza di un contatto e il calcio è un gioco di contatto per cui in tv ogni contatto può apparire come un fallo, in campo invece magari è fallo”.