Boca-River, le pagelle del Superclasico

Grandi protagonisti in questa importantissima gara

0
75

Armani 6,5 – L’errore è evidente sul primo gol del Boca Juniors ma è provvidenziale e decisivo proprio nel finale di gara, una parata decisiva quella su Benedetto quasi a tempo scaduto.

Montiel 6,5 – Spina nel fianco della retroguardia del Boca Juniors, spinge forte lungo tutta la corsia laterale destra. Tanti i traversoni spediti verso l’area di rigore del Boca Juniors. Bravo a tamponare le iniziative di Villa.

Maidana 5,5 – Dal suo versante soffre qualche gli affondi di Benedetto, appare distratto in qualche occasione. Serve il miglior Maidana in vista della finale di ritorno al Monumental.

Martinez Quarta 6,5 – Gioca centrale ma si rende più pericoloso in area avversaria, viene sempre pescato su calcio d’angolo da Martinez. In avvio di gara rischia di mandare subito in vantaggio il River. Nessuna sbavatura per lui. (Dal 58′ Fernandez 6 – E’ prezioso soprattutto nel finale per svolgere l’utile lavoro sporco).

Pinola 6,5 – Dalle sue parti non si passa, lo capiscono bene gli attaccanti del Boca Juniors a cui mostra i muscoli già dai primi minuti. Prova quasi perfetta per il baluardo della difesa di Gallardo.

Casco 6 – Primo tempo bloccato sulla linea dei difensori, nella ripresa la musica cambia. Comincia ad arare la fascia ingaggiando un buon duello con Jara, disegna diversi traccianti interessanti con il suo mancino.

Palacios 6 – Elegante e disciplinato tatticamente, seguito dai top club europei e il Super Clasico è l’occasione giusta per mettersi in mostra. Prestazione sufficiente senza grossi picchi, qualche peccato di gioventù nel finale.

Perez 5 – Non entra praticamente mai in partita uno tra i giocatori più esperti in campo internazionale di questa finale, l’ex Valencia non convince e viene imbrigliato dal centrocampo del Boca Juniors. (Dal 76′ Zuculini sv).

Martinez 7 – L’affermazione è semplice, sarà sprecato per la MLS nel prossimo futuro. Un talento del genere è pronto per un top campionato europeo, lo dimostra alla Bombonera illuminando il gioco del River Plate. Dal suo macino nascono le due reti dei millonarios, sempre nel segno del Pity. (Dal 78′ Quintero sv).

Rafael Borré 5 – Era tra i giocatori più in forma della squadra di Gallardo, alla Bombonera soffre forse la pressione e non incide. Si perde Benedetto in occasione del secondo vantaggio del Boca, viene ammonito e salterà la sfida di ritorno al Monumental.

Pratto 7 – Il Cammello colpisce. L’ex attaccante del Genoa è uno dei grandi protagonisti di questa prima finale di Libertadores, sgomita con la retroguardia del Boca e realizza con un perfetto destro il primo pari del River. Con la sua pressione provoca anche l’autorete di Izquierdoz.