Serie A, le pagelle della Juventus contro il Milan: Szczesny e Mandzukic protagonisti

Grande prova collettiva dei bianconeri

0
74

Risultato finale: Milan-Juventus 0-2

Szczesny 7.5 – Finalmente una serata in cui ruba la scena ai compagni. Al 41esimo, si muove con i tempi giusti e neutralizza il rigore di Higuain in un momento cruciale del match.

Cancelo 6.5 – Serata semplice da gestire, anche perché il Milan perde immediatamente il controllo delle corsie laterali. Sul gol del raddoppio conferma la sua facilità di tiro da ogni posizione.

Benatia 5 – Concede un rigore, rischia il secondo giallo. Per sua fortuna Szczesny intercetta il penalty di Higuain e Mazzoleni lo grazia evitando di mandarlo sotto la doccia prima della fine della prima frazione.

Chiellini 6.5 – Non perde mai il controllo della linea difensiva. Sempre molto lucido nell’uno contro uno.

Alex Sandro 6.5 – Perfetto il suo cross in occasione del gol che dopo meno di otto minuti sblocca la partita.

Bentancur 5.5 – Troppo timido in mezzo al campo. Si vede poco e non attacca gli spazi.

Pjanic 6 – Senza strafare, senza sbagliare. Non gioca male, anche se da un calciatore con le sue qualità ci si aspetta maggiori giocate risolutive. Dal 74esimo Khedira 6 – Entra bene in partita anche se dopo qualche minuto CR7 realizza lo 0-1 che rende il finale di gara una passerella.

Matuidi 7 – E’ l’ago della bilancia del match, colui che corre per due e crea i pressuposti per vincere il duello in mezzo al campo. Il Napoli ha Allan, la Juventus Matuidi: leader silenziosi che fanno la differenza come pochissimi altri.

Dybala 5.5 – Ha il sinistro caldo e la punizione che si stampa sul palo a inizio ripresa ne è la prova. Però è troppo spesso fuori dal gioco, si muove tanto ma quasi mai nella direzione giusta. Dal 78esimo Douglas Costa s.v.

Mandzukic 7 – Dominante sulle palle alte. Sul gol, sovrasta Rodriguez con sconcertante facilità e indirizza il match dopo meno di otto minuti.

Cristiano Ronaldo 6.5 – In una serata normalissima, in cui dà l’impressione di non voler strafare, è comunque protagonista con il tap-in del definitivo 0-2.