Intervista esclusiva a Totò Schillaci: “Nel calcio italiano di adesso i tre stranieri di una volta sono gli italiani”

Un grande nome siciliano nella storia del calcio che conta

0
95

Nella giornata di ieri si è svolto un evento importante per quanto riguarda i tifosi juventini e gli amanti del calcio italiano di un tempo, poiché presso lo Juventus Club di Santa Lucia del Mela è stato accolto il grande Totò Schillaci, ospite speciale di giornata in occasione della presentazione della Pro Mende Calcio.

L’ex calciatore ha risposto ai nostri microfoni ad alcune domande, parlando principalmente del suo nuovo libro “Il Gol è Tutto” e raccontando la storia della sua vita, che l’ha visto trascorrere 7 anni nel Messina, per poi fare il salto di qualità alla Juventus, passare in Nazionale, vincere il titolo di capocannoniere nei Mondiali di “Italia 90”, ricevere il premio di miglior giocatore della medesima competizione e arrivare secondo nella classifica del Pallone d’Oro di quell’anno dietro a Lothar Matthäus, storico capitano della Germania in quella famosa annata.

Una gavetta che ha visto il palermitano Schillaci partire dal nulla e scalare con il tempo le vette del mondo, diventando a tutti gli effetti un nome internazionale del calcio, oltre che l’orgoglio del Sud per eccellenza per quanto riguarda questo sport, non a caso parliamo dell’unico siciliano che è riuscito a conquistare il titolo di capocannoniere in un Mondiale, record che dopo quasi 30 anni è ancora imbattuto. Abbiamo riservato qualche domanda all’ex giocatore della Juventus e della Nazionale Italiana, che durante la conferenza di ieri ha avuto modo di presentare il suo nuovo libro e raccontarsi a 360 gradi. Ecco il VIDEO ESCLUSIVO   dell’intervista riservata a Totò Schillaci.