Galliani: “Scelsi Giampaolo nel 2016 per il Milan. I cinesi vollero Montella”

0
143

Adriano Galliani, ex ad del Milan, ha rilasciato alcune dichiarazioni a SkySport a margine dell’evento per la presentazione del libro di Arrigo Sacchi: “Sacchi ha cambiato il calcio, la mentalità, ha cambiato tutto il mondo del pallone. Il primo ricordo della prima Champions con il Milan? La notte di Belgrado, con la gara sospesa e la consapevolezza che avremmo vinto. Era una Champions League più difficile di quella attuale, c’erano solo i campioni e non siamo riusciti a vincerla. Irripetibile quel Milan? Difficile pensare di fare otto finali di Champions e vincerne cinque. Abbiamo vinto tanto, con Sacchi tantissimo. I senatori del Milan che tornano nel club? Quando si cede un’azienda è giusto rispettare il silenzio così come sto facendo da due anni. Totti e la conferenza d’addio alla Roma? Lo abbiamo cercato tante volte per il talento che aveva ma lui non si è mai voluto muovere da Roma. Fin da ragazzino era chiaro che non si sarebbe mosso da casa sua. Non ho sentito la sua conferenza e non essendo parte in causa preferisco non esprimermi. Giampaolo al Milan? Non parlo del Milan di oggi ma avevo optato su Giampaolo nel 2016 durante il periodo di trattativa con le cordate cinesi. Io avrei preso lui, ma le cordate cinesi poi optarono per Montella”.

Lascia un commento