Il punto di vista di Fulvio Collovati: “Sarri? La scelta migliore. Under 21? I ragazzi stanno maturando”

0
193

La stagione calcistica è appena terminata, ma già molte squadre stanno lavorando senza sosta per il futuro, non a caso i temi più caldi sono legati alle big, che stanno mettendo i loro progetti in pratica su acquisti e cessioni in vista della prossima annata. Tanti cambi all’interno delle varie società italiane, dove il calcio ha l’esigenza di tornare a far sognare a livello Nazionale e a livello di club. A parlare dell’attuale situazione calcistica italiana è stato Fulvio Collovati, intervistato telefonicamente dalla nostra redazione. Ecco le affermazioni dell’ex difensore campione del mondo 1982.

– Cosa ne pensa dell’arrivo di Sarri alla Juventus? “Se togli Guardiola quella di Sarri era la scelta migliore che la Juventus potesse fare. Questo scetticismo mi sembra fuori luogo, però si tratta di un allenatore che è arrivato secondo in Italia dopo Allegri e ha vinto l’Europa League. Bisogna giudicare gli allenatori per i risultati ottenuti sul campo, perché i tifosi juventini che criticano Sarri erano gli stessi che criticavano il gioco di Allegri”.

– Allegri invece dove potrebbe andare secondo lei? “Sono allenatori di una caratura internazionale e si possono permettere di scegliere con calma. Allegri sceglierà il progetto migliore nel momento in cui vorrà valutare il suo futuro”.

– Parlando del Milan, cosa ne pensa dell’arrivo di Giampaolo e delle modifiche interne nelle società? “Tutto è nelle mani del fair play finanziario, perché se sei arrivato quinto in campionato e non hai centrato gli obiettivi è evidente che qualcosa non ha funzionato”.

– L’Under 21 in questo momento sta andando benissimo, cosa ne pensa di questi risultati? “Questa è la dimostrazione che se puntiamo sui prodotti del nostro calcio possiamo ottenere risultati migliori. Alcuni elementi sono cresciuti e maturati e giocano già con la Nazionale A e già questo potrebbe essere un motivo per cui possiamo puntare a vincere il prossimo europeo”.

Lascia un commento