Bayern, tutti i flop dell’era Hoeness: nella lista anche Benatia e Oddo

0
58

Dopo 49 anni Uli Hoeness lascia il Bayern Monaco. Quasi mezzo secolo di grandi successi, nei quali i bavaresi hanno vinto tutto in Germania e anche in Europa. E inevitabilmente qualche passaggio a vuoto. La Bild di oggi ha stilato la lista dei 20 peggiori acquisti mai fatti. Alcuni di questi sono anche transitati in Serie A, peraltro con successo come Mehdi Benatia e Massimo Oddo. Altri sono stati flop anche da noi, come gli interisti Ciriaco Sforza e Lukas Podolski. Fallì alla Reggiana ma prima ancora al Bayern Adolfo “El Tren” Valencia. Non memorabili le esperienze a Napoli e Milan per José Sosa, ma all’argentino è andata pure peggio in Baviera. Un buon giocatore per il nostro campionato (con Lecce e Fiorentina) ma fallimentare con il club più titolato in Germania è stato Mazinho. Jean-Pierre Papin dopo due anni al Milan in cui ha vinto tutto ha preso la parabola discendente proprio in Germania, sotto la guida di Giovanni Trapattoni. Allargando la lista a tutti i flop, troviamo fra i contemporanei Mario Gotze e Renato Sanches. Esotici i nomi degli iraniani Ali Karimi e Ali Daei. Landon Donovan fu la risposta al Milan con Beckham, con il giocatore statunitense che aveva sfruttato la pausa MLS per (ri)provarci in Germania, dopo l’esperienza al Bayer Leverkusen. Il più datato di tutti è Alan McInally, attaccante scozzese che a cavallo degli anni ’80 e ’90 segnò la miseria di 10 reti in 3 anni. Emil Kostadinov fece piangere la Francia negandogli i Mondiali del ’94 e per questo è nell’olimpo del calcio bulgaro, non in quello tedesco. Infine, chiudiamo la lista con i nomi di Borowski, Braafheid, Pranijc, Schlaudraff e Sutter.

Lascia un commento